Loano, un nuovo defibrillatore in ricordo di Giovanna Stagnaro (foto)

Loano. Si è tenuta ieri pomeriggio l’inaugurazione del nuovo defibrillatore semiautomatico (Dae) posizionato in via dei Gazzi, esattamente davanti alla chiesa “dei Cappuccini”. Erano presenti, tra gli altri, il vice sindaco Luca Lettieri, l’assessore Remo Zaccaria ed il consigliere di minoranza Gianni Siccardi.

L’apparecchio è stato donato dai famigliari di Giovanna Stagnaro, che per quasi trent’anni (dal 1989 al 2017) ha gestito il vicino bar “U cafè”. In occasione del primo anniversario della scomparsa della commerciante, la famiglia, gli amici ed i clienti hanno dato vita ad una raccolta fondi il cui ricavato è stato utilizzato per l’acquisto dello strumento salvavita.

Il sindaco di Loano Luigi Pignocca ricorda: “In Italia accade più di 70 mila volte ogni anno, spesso in luoghi pubblici, che una persona improvvisamente sia colpita da malore. La presenza di un defibrillatore e di personale non sanitario appositamente addestrato possono rappresentare una possibilità di salvezza importantissima. Il nuovo apparecchio donato dalla famiglia di Giovanna Stagnaro ci permetterà di aumentare ulteriormente il numero di defibrillatori già presenti su nostro territorio e di rendere sempre di più Loano una città cardioprotetta. A nome della nostra amministrazione comunale vorrei ringraziare la famiglia Stagnaro-Frumemto per la grande sensibilità dimostrata con questa generosa donazione”.

“Il defibrillatore semiautomatico (spesso abbreviato con Dae) è un dispositivo in grado di effettuare la defibrillazione delle pareti muscolari del cuore in maniera sicura, dal momento che è dotato di sensori per riconoscere l’arresto cardiaco dovuto ad aritmie, fibrillazione ventricolare e tachicardia ventricolare – ricorda il vice sindaco Luca Lettieri – L’importanza e l’utilità di questi apparecchi è ben nota ed ampiamente dimostrata. È per questo che il nostro Comune ha da tempo avviato un progetto che ha portato all’installazione i questi apparecchi nei luoghi pubblici maggiormente frequentati come la palestra del plesso scolastico in corso Europa, Palazzo Doria, il palazzetto dello sport Garassini, il palasport Guzzetti, il tennis club, lo stadio Ellena, la biblioteca, il centro anziani, il bocciodromo, il plesso scolastico in via D’Annunzio, la palestra dell’istituto Falcone e l’asilo per l’infanzia Stella”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*