Liguria, 27 località premiate con la Bandiera Blu

“Ancora una volta la Regione Liguria si colloca, incontrastata,  al primo posto in Italia per il maggior numero di bandiere blu conquistate a conferma del riconoscimento internazionale assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE) per la qualità delle sue spiagge e degli approdi. Sono 27 i vessilli complessivi che ci vengono assegnati confermando ancora una volta come la nostra regione sia sempre più protagonista in Italia di un turismo di qualità. Questo ulteriore risultato testimonia il riconoscimento al lavoro di squadra compiuto, sia dall’amministrazione regionale che dai balneari sul territorio e sul fronte della qualità ambientale delle nostre località turistico balneari”. Lo dice il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, commentando il nuovo record italiano conquistato, anche quest’anno, dalla Liguria con 27 località premiate con la Bandiera Blu, che certificano la regione con il maggior numero di vessilli.

“Ancora una volta – dice il Presidente Toti – la Liguria ha staccato la Toscana per il maggior numero di vessilli che premiano le sue spiagge da sogno e l’incanto della sua costa, oltre ai servizi di accoglienza e alla qualità del nostro mare: da Bordighera a Lerici le nostre località sono in vetta al prestigioso riconoscimento internazionale di cui i nostri operatori turistici possono fregiarsi per confermare l’alto livello e la conduzione sostenibile del territorio e anche portare avanti un’azione di promozione ad ampio raggio”.

“Questo prestigioso riconoscimento, ancora una volta – conclude Toti – ci deve spingere a fare sempre meglio e a fare in modo che sia sempre più diffuso l’orgoglio di vivere in Liguria. Come amministrazione abbiamo creduto fin dall’inizio nella grande potenzialità del turismo e della qualità del nostro territorio, anche attraverso campagna di promozione come #lamialiguria che hanno indotto migliaia di turisti a venire e scoprire la Liguria”.

Le spiagge liguri sulle quali sventola per il secondo anno consecutivo la Bandiera Blu sono in provincia di Imperia: Bordighera (Capo Sant’Ampelio Zona Ovest e Capo Sant’Ampelio Zona Est), Taggia (Arma di Taggia), Santo Stefano al Mare (Baia Azzurra, Il Vascello), e San Lorenzo al Mare (U Nostromu – Prima Punta, Baia delle Vele); in provincia di Savona:  Ceriale (Litorale), Borghetto Santo Spirito (Litorale), Loano (Spiaggia Levante Porto, Spiaggia di Ponente), Pietra Ligure (Ponente), Finale Ligure (Spiaggia di Malpasso-Baia dei Saraceni, Finalmarina, Finalpia, Spiaggia del Porto, Varigotti, Castelletto San Donato), Noli (Capo Noli-Zona Vittoria-Zona Anita-Chiariventi), Spotorno (Lido), Bergeggi (Il Faro, Villaggio del Sole), Savona (Fornaci), Albissola Marina (Lido), Albisola Superiore (Lido), Celle Ligure (Levante e Ponente) e Varazze (Arrestra, Ponente Teiro, Levante Teiro, Piani D’Invrea); in provincia di Genova: Camogli (Spiaggia Camogli Centro – Levante, San Fruttuoso), Santa Margherita Ligure (Scogliera Pagana, Punta Pedale, Paraggi, Zona Milite Ignoto), Chiavari (Zona Gli Scogli), Lavagna (Lungomare) e Moneglia (Centrale/La Secca/Levante); in Provincia della Spezia: Framura (Fornaci), Bonassola (lato est e lato ovest),  Levanto (Ghiararo, Spiaggia Est La Pietra), Lerici (Venere Azzurra, Lido, San Giorgio, Eco del Mare, Fiascherino, Baia Blu, Colombo) e Ameglia (Fiumaretta).

“La Liguria anche quest’anno dimostra che  la sua costa e le sue spiagge sono un’eccellenza nazionale – aggiunge l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – visto che siamo la regione con più riconoscimenti, grazie al nostro splendido litorale e ai servizi che i nostri stabilimenti erogano quotidianamente. La sinergia tra Regione Liguria, Comuni e operatori turistici funziona e il Patto per il turismo  ha saputo portare da subito risultati importanti e siamo sicuri che, complice riconoscimenti come questo, ci sarà sempre maggior sviluppo economico e occupazionale nel turismo ligure”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*