Tovo, Bilancio di previsione: Tasse e tariffe invariate, diminuzione TARI e impulso agli investimenti

Tasse e tariffe invariate, diminuzione della TARI e grande impulso agli investimenti per il territorio. Sono questi alcuni degli elementi che caratterizzano il Bilancio di previsione 2018 che il Consiglio Comunale di Tovo San Giacomo ha approvato la scorsa settimana.

Fra le novità del nuovo Bilancio si deve evidenziare innanzitutto che la TARI, la tassa sui rifiuti, calerà mediamente di quasi il 5% in virtù sia dei buoni risultati della raccolta differenziata sia anche del nuovo appalto andato a regime lo scorso anno che ha portato un generale potenziamento del servizio. A tale proposito sono in corso i lavori di completamento della nuova area ecologica in via Rembado che sostituirà quella di piazza della Costituzione, mentre da un mese sono in attività gli ecovigili al momento con azioni di aiuto agli utenti e di monitoraggio del territorio.

Altra novità prevista dal Bilancio di previsione è l’introduzione dell’imposta di soggiorno: l’Amministrazione ha deciso di investire a Tovo San Giacomo, per finalità turistiche, il 100% del ricavato (e non il 60 come richiede la Legge). Le azioni da intraprendere per la promozione del territorio e la sua valorizzazione saranno attuate con la consultazione degli operatori turistici.

Sul fronte degli investimenti, il Bilancio ha in programma una serie di interventi il cui importo sfiora il mezzo milione di euro.

Già a partire da maggio inizieranno una serie di interventi di asflatatura straordinaria delle strade comunali e dei lavori di rifacimento di alcuni tratti dell’impianto fognario. Nel frattempo sono partiti da alcuni giorni i lavori di riqualificazione del tratto storico di via Santo Giacomo (50.000€ di cui 35.000 provenienti dalla Regione Liguria con i fondi ex-PICO) ed a breve sarà indetta la gara per la ristrutturazione del palazzo delle vecchie scuole elementari di Bardino Vecchio (235.000€ di cui 100.000€ finanziati dalla Regione Liguria) destinando il primo piano ad alloggi a canone moderato ed il piano terra a finalità civiche. Previsti anche interventi per il miglioramento della sicurezza stradale e la costruzione di nuovi attraversamenti pedonali rialzati.

L’Amministrazione comunale sta continuamente lavorando per partecipare alle numerose opportunità che il Piano di Sviluppo Rurale ed il GAL Valli Savonesi metteranno a disposizione del territorio: in tale solco rientrano gli accordi di programma con il comune di Magliolo per la costruzione del nuovo acquedotto irriguo consortile e con i comuni dell’Altra via del Finalese per lo sviluppo dell’outdoor.

Infine, in un’ottica di prevenzione del rischio idrogeologico, il Comune ha fatto richiesta di finanziamento al Governo per una serie di interventi strutturali per 320.000,00€ da effettuare lungo tutto il torrente Maremola al fine di ripristinare tratti di argini e le infrastrutture presenti nell’alveo danneggiati nell’ultima alluvione del 2016.

GOS del nucleo della Spezia fa brillare bomba

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*