Loano, pusher sorpreso a spacciare in via Doria

Loano. È stato processato per direttissima questa mattina a Savona il 25enne egiziano, K.A.S.M., che ieri è stato sorpreso dagli agenti della polizia municipale di Loano a cedere una dose di hashish ad un 18enne italiano.

Il fermo è avvenuto nel primo pomeriggio, quando una pattuglia di agenti in borghese ha notato uno scambio sospetto in via Doria. Fermati, i due sono stati sottoposti a perquisizione. Dalle tasche del nord africano sono saltati fuori 10 grammi di hashish. L’italiano, S.M., è risultato essere in possesso di un grammo della stessa sostanza.
Gli agenti hanno poi passato al setaccio l’abitazione del giovane pusher a Pietra Ligure: qui sono stati rinvenuti un bilancino di precisione e tutti gli strumenti per il taglio della droga, oltre ad un altro quantitativo di hashish.

L’egiziano è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di droga. Il suo cliente, invece, è stato segnalato alla Prefettura di Savona quale consumatore di stupefacenti.
Dopo una notte nella camera di sicurezza del comando della polizia municipale di Savona, questa mattina lo straniero è comparso in tribunale a Savona. I legali difensori del 25enne hanno chiesto i termini a difesa: la prossima udienza si terrà il 10 aprile. I giudici hanno convalidato l’arresto e hanno rimesso in libertà lo spacciatore imponendogli l’obbligo di firma tre volte a settimana presso la stazione dei carabinieri di Pietra Ligure.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*