Testamento biologico, Spotorno si dota del registro delle disposizioni anticipate di trattamento

Sarà portato in approvazione al prossimo Consiglio Comunale del 5 aprile il regolamento delle Disposizioni Anticipate di Trattamento, che regola il cosiddetto “testamento biologico”, sulla base della normativa nazionale entrata in vigore il 31 gennaio scorso.

“Dopo Savona e Finale Ligure anche la nostra Amministrazione comunale si adegua alla normativa – afferma l’Assessore ai Servizi alla Persona Davide Delbono – dimostrando ancora una volta di avere un servizio di Anagrafe e Stato Civile all’avanguardia. Infatti dopo le disposizioni sulla donazione degli organi sulla carta di identità, il regolamento per la celebrazione dei matrimoni fuori dalla sede comunale e il registro della bigenitorialità, presso il nostro Comune sarà possibile consegnare le disposizioni sul fine vita che saranno conservate in un apposito registro comunale non pubblico, nel massimo rispetto della volontà del cittadino e della sua privacy.”

“Una legge importante che si aspettava da tanto tempo e che è stata approvata a fine della scorsa legislatura. La Nostra Amministrazione è sensibile ai temi etici e appena è stato possibile abbiamo attivato gli Uffici per predisporre il regolamento delle D.A.T.. La dignità di chi è malato va rispettata sino in fondo, garantendo i diritti e un fine vita rispettoso della volontà della persona – conclude Delbono.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*