Gabriele D’Annunzio, un’eredità inimitabile

Albenga. Venerdì 6 aprile alle ore 17,30 alla Biblioteca civica “Simonetta Comanedi” i professori Pier Franco Quaglieni, storico e vicepresidente del Centro Pannunzio, e Gianni Ballabio, docente e critico letterario, ad 80 anni dalla morte del poeta-soldato parleranno di “Gabriele D’Annunzio, un’eredità inimitabile”.

Dichiara il prof. Pier Quaglieni, spiegando il significato dell’evento: ”La figura del Vate abruzzese, protagonista della vita letteraria e mondana a cavallo tra due secoli,scrittore di successo in poesia e in prosa,ardente fautore dell’intervento dell’Italia nella Grande Guerra cui prese parte con imprese memorabili,merita una riflessione critica e storica. Emergeranno certo limiti innegabili, ma anche tratti inediti e seducenti della sua personalità di uomo di lettere e di azione. Soprattutto emergerà il vero poeta,non il semplice facitore di versi”.

Verrà esposto il volantino originale del celebre volo su Vienna, il cui testo venne scritto dal giornalista Ugo Ojetti. Leggerà alcuni passi delle sue opere Simonetta Pozzi. Organizzano il Centro Pannunzio del Ponente Ligure e il DLF di Albenga con il patrocinio del Comune di Albenga. Introdurrà l’evento la prof. Roberta Delfino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*