A Brando Benifei il premio di parlamentare europeo dell’anno

Il deputato europeo ligure del Partito Democratico Brando Benifei è stato premiato come parlamentare europeo dell’anno per il 2018 dal prestigioso The Parliament Magazine, per il lavoro da lui svolto nell’ambito delle politiche europee per l’occupazione e gli affari sociali. Selezionato tra i finalisti per il terzo anno consecutivo, Benifei quest’anno è l’unico eurodeputato italiano ad aver ricevuto il premio, motivato dalla giuria con il suo impegno nella lotta alla disoccupazione giovanile, per lo sviluppo delle nuove competenze nel campo digitale e per i diritti delle persone con disabilità.

Così commenta il Segretario Regionale del PD Liguria Vito Vattuone: “Faccio i miei complimenti al nostro eurodeputato: si tratta certamente di una bella soddisfazione per il Partito Democratico della Liguria e il riconoscimento importante di un impegno e di una presenza costante che come partito ligure noi tutti conosciamo e sosteniamo, il PD riparte a tutti i livelli dal lavoro fatto insieme e dai progetti che mettiamo in campo per il futuro”.

“Sono contento e anche positivamente sorpreso da questo riconoscimento – dichiara Brando Benifei  – . In questi anni ho cercato di fare ciò per cui sono stato votato dai cittadini, a partire dallo studio dei dossier e dalla proposta di interrogazioni ed emendamenti alle norme per venire incontro alle questioni che mi venivano poste, in primis dai territori che rappresento e quindi prima di tutto dalla Liguria. Per quanto riguarda i temi del lavoro e del sociale per cui sono stato premiato, non ho mai fatto mancare un sostegno a imprese, sindacati, scuole, associazioni di categoria e giovanili che mi abbiano chiesto una mano con i fondi europei e proseguirò aprendo a breve un point per le opportunità europee nella mia città; sono orgoglioso di aver lavorato al rafforzamento delle norme per la tutela dei lavoratori portuali, della loro sicurezza e formazione, oltre agli emendamenti affinché il nuovo fondo europeo per la ricerca e lo sviluppo industriale della difesa sia accessibile e utilizzabile per il comparto nel territorio. Sono contento anche che la nostra Regione abbia potuto usufruire dei fondi aggiuntivi per le opportunità di occupazione del programma europeo Garanzia Giovani che ho sbloccato come relatore parlamentare del provvedimento, anche se dai dati ancora negativi dell’occupazione in Liguria rispetto alle altre regioni del Nord è chiaro che si potrebbe fare molto meglio. Dobbiamo impegnarci insieme per fare ancora di più, senza un forte legame con le esigenze del territorio l’Europa non può crescere”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*