Nella Sala del Mosaico mostra dello scultore Donato Donno

Loano. Si terrà sabato 17 marzo alle 10 l’inaugurazione della mostra personale dello scultore Donato Donno allestita nella Sala del Mosaico di Palazzo Doria a Loano. L’esposizione, che gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano, sarà visitabile fino a martedì 27 marzo dal lunedì al venerdì negli orari di apertura del municipio.

La personale propone alcune delle opere più significative dell’artista pugliese, che ha vissuto fin dalla giovane età a Torino: “Fin dall’infanzia – racconta Donato Donno – nutro una forte sensibilità artistica, e una innata capacità nelle opere manuali e pittoriche. Sono arrivato alla maturità artistica nel 1979 frequentando il liceo artistico Cottini di Torino. Ho attinto metodica e tecnica dagli importanti maestri Giuseppe Penone, Ezio Bersezio, Antonio Carena, Sergio Saccomandi”.

“Dal 1990 ho iniziato a lavorare come architetto libero professionista e ho ripreso l’attività scultorea nel tempo libero, ricercando forme ed espressione nei materiali poveri e in particolare in quello più semplice e ‘primordiale’, cioè l’argilla. Questa viene poi ricoperta da una leggera ‘patina’ che la fa rassomigliare al bronzo”.

Dopo la mostra di Palazzo Doria a luglio scorso, Donato Donno ha esposto le sue opere in una collettiva tenutasi ad Albenga dal 20 gennaio al 19 febbraio di quest’anno.

A maggio 2017 l’architetto ha inaugurato in via Ricciardi a Loano la galleria-bottega Artè, uno spazio creativo in cui Donno realizza ed espone le sue opere e anche quelle di altri artisti in cerca di un luogo in cui presentare i loro lavori: “Con questo progetto – precisa Donno – spero di riuscire a trasmettere agli altri la manualità e la dimestichezza con il modellare e lo scolpire quella materia primordiale che è l’argilla. Mi rivolgo specialmente ai giovani: l’intento è quello di coinvolgerli in attività nelle quali ciascuno possa ‘mettere del proprio’ e dare sfogo alla propria ispirazione e creatività”.

“La nostra Sala del Mosaico – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – si conferma essere a tutti gli effetti un’autentica galleria d’arte in cui trovano spazio scultori, pittori e creativi di grande abilità ed ingegno. Da sempre la nostra amministrazione ritiene importante e doveroso promuovere l’arte in ogni sua forma. Collocare opere come quelle di Donato Donno in un contesto come Palazzo Doria, che ogni giorno viene frequentato da centinaia di cittadini ed utenti, ha proprio questo obiettivo”.

“È per noi un grande piacere poter ospitare nuovamente le opere di Donato Donno – aggiunge l’assessore a turismo, cultura e sport Remo Zaccaria – La mostra dello scorso luglio ha ottenuto un notevole riscontro e di certo la personale che inaugurerà questo sabato ha tutte le carte in regola per bissare quel successo. Donato Donno, tra l’altro, lavora ed opera proprio nella nostra città, dove ha creato una galleria-bottega in cui trovano spazio anche le opere realizzate da altri artisti. Una importante attività di mecenatismo e supporto dell’arte a 360 gradi che non può che farci piacere”.

Le opere che andranno a comporre la nuova mostra di Donno appartengono al genere figurativo: “Se l’anno scorso la mia ambizione era quella di condividere con il pubblico i sentimenti ricercando un mio personale stile per comunicare l’interiorità che ho infuso in ciascuna opera, con questa personale desidero condividere semplicemente la mia arte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*