Lo Zonta Club ha celebrato la Giornata della Donna con Chiara Buffa

Lo Zonta Club Alassio-Albenga ha celebrato la Giornata della Donna invitando in Riviera Chiara Buffa, imprenditrice della ricettività turistica di Amatrice, colpita dal sisma di quasi due anni fa.

Immediatamente dopo l’evento che aveva semidistrutto il B&B e Azienda Agrituristica della donna,  il club di Alassio – Albenga si era attivato per una consistente raccolta fondi. Nei giorni scorsi Chiara ha potuto visitare le due città che comprendono il Club, ricevuta dai due Sindaci Enzo Canepa (Alassio) e Giorgio Cangiano (Albenga) e ha deliziato le socie dello Zonta con i suoi spaghetti all’amatriciana.

La cena si è svolta al Ristorante La Prua di Alassio dove Chiara ha collaborato per qualche ora con lo chef Federico Scardina che l’ha accolta creando con lei una cena ligure-amatriciana. Lo chef Scardina è uno dei giovani talenti nostrani che sta sempre più facendosi conoscere per la professionalità; per la cena ha tra l’altro affiancato agli spaghetti il suo cous cous all’amatriciana che aveva preparato con chef Giorgione in un edizione del Festival del cous cous di San Vito Lo Capo.

Chiara Buffa è rimasta entusiasta delle due città: “È la prima volta che vengo qui in Riviera e ho visitato due città diverse, ma bellissime, con caratteristiche differenti, ma ambedue affascinanti”.
La Presidente dello Zonta locale, Sandra Berriolo: :”È stato un piacere conoscerla e avere la conferma che è una donna forte. Infatti dopo il sisma non potendo riaprire la sua attività ha affittato un food truck per poter continuare a servire la famosa pasta durante l’estate come ‘cibo di strada’ appunto. Ci ha confermato che la gente di Amatrice e dintorni non si è fermata ma con molta dignità si è tirata su le maniche. La situazione là infatti è ancora disastrosa ma noi abbiamo avuto conferma di aver aiutato una donna che se lo meritava”.

Chiara Buffa ha chiacchierato con i due Sindaci raccontando come le difficoltà burocratiche ancora non permettano l’utilizzo dei soldi che tante persone hanno inviato; poi, dopo un giro rilassante sul mare di Alassio e nel centro storico di Albenga, si è chiusa in cucina con Federico e la sua brigata. Continua Berriolo: “Ringrazio tanto i gestori della Prua per aver accettato questa ‘ospite’ nella loro cucina e Federico Scardina con cui mi pare abbiano lavorato in grande armonia e allegria. Secondo me i due ci riserveranno prossimamente qualche sorpresa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*