Regione, gruppo Pd: “dati Inail su occupazione Liguria dimostrano inadeguatezza giunta Toti”

“I dati Inail sull’occupazione diffusi oggi e riferiti al 2016, e quindi non recentissimi (con 10 mila donne disoccupate in più) ribadiscono quello purtroppo abbiamo già detto molte volte negli ultimi due anni: da quando il centrodestra governa la Liguria, siamo una delle poche regioni in controtendenza rispetto alla crescita nazionale”.

È quanto sostiene il Gruppo Pd in Regione Liguria. Secondo i consiglieri regionali del Partito democratico “Mancano gli interventi strutturali: il turismo cresce ma meno che a livello nazionale e c’è un ritardo preoccupante sui fondi europei – e in particolare sul Psr – che sono motore di sviluppo; quindi c’è un ritardo sule politiche regionali. Erogando questi fondi si alimenta l’occupazione e con il centrosinistra, tanto per fare un esempio, il Psr è sempre cresciuto, mentre adesso il finanziamento è addirittura a rischio. Questa Giunta mostra anche una debolezza evidente nel seguire le crisi industriali liguri. La Regione può fare proposte, resistere ai tagli e mettere in campo nuove idee, com’è stato fatto in precedenza per Fincantieri e Ansaldo che, non solo non hanno chiuso ma sono cresciute. Quest’assenza di proposte e questa estrema debolezza (vedi i casi Ilva e Piaggio) dimostrano la scarsa autorevolezza del ‘modello Toti’. Adesso ci manca solo che qualcuno voglia bloccare la Gronda e il Terzo Valico”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*