Elezioni. Riepilogo del voto ad Albenga (la mappa politica)

di Fabrizio Pinna – Qual è la mappa dell’orientamento politico cittadino così come viene delineandosi ad Albenga seguendo l’esito delle elezioni parlamentari? In linea di massima – tenendo in conto anche del differente genere di voto che rende il confronto solo parziale, ma comunque per nulla arbitrario – nelle linee tendenziali di fondo non molto è cambiato rispetto a quanto di “politico” era emerso in maniera chiara già nelle elezioni Regionali del 2015, ma si sono tuttavia accentuati alcuni dati rilevanti.

In uno scenario tripolare piuttosto caratterizzato anche a livello nazionale (vedi l’analisi del voto tracciata dall’Istituto Cattaneo), il centrodestra ad Albenga si mantiene relativamente vicino alla soglia del 50%, ma si spostano notevolmente gli equilibri interni alla coalizione, con un calo di Forza Italia che scende al 16% e un rafforzamento significativo della Lega che sale fino al 27/28%; il centrosinistra rimane estremamente debole (intorno al 18%): il nucleo principale del Pd si mostra in continua perdita di consensi e il susseguirsi di scissioni e microscissioni ha evidentemente lasciato il suo segno anche nell’elettorato ingauno; il Movimento 5 Stelle esce invece dalle urne in decisa crescita anche a livello locale, avvicinandosi alla soglia del 30% (sembrerebbe così confermarsi anche ad Albenga l’ipotesi formulata già stanotte per il contesto nazionale di un passaggio di parte dell’elettorato del Pd al M5S, confermata oggi dalle prime analisi sui flussi di voto puntualmente elaborate dall’Istituto Cattaneo).

[**POSTILLA 6 marzo 2018: Albenga nella legislatura entrante potrà contare su due parlamentari: sono stati infatti eletti Rosy Guarnieri (Lega) e Franco Vazio (Pd)]

Voto riferito alla Camera (Collegio uninominale 01 – SANREMO)

*Albenga: Elettori: 18.312 | Votanti: 13.509 (73,77%) Schede non valide: 361 (di cui bianche: 119) Schede contestate: 0

Il candidato all’uninominale per il centro destra Giorgio Mulè ha ricevuto ad Albenga 6.170 voti (il 46,92%). Le liste di sostegno hanno ricevuto: Lega 3.465 voti (27,07%); Forza Italia 2.095 voti (16,37%); Fratelli d’Italia 464 voti (3,62%); Noi con l’Italia – Udc 43 voti (0,33%).

Il candidato all’uninominale per il Movimento 5 Stelle, Federico Manfredi Firmian, ha ricevuto 3.851 voti (29,28%); il M5S si è assestato, con 3.703 voti, al 28,93%.

Il candidato all’uninominale per il centro sinistra, Anna Russo, ha ricevuto 2.388 voti (18,16%). Le liste di sostegno hanno ricevuto: Partito Democratico 1.998 voti (15,61%); +Europa 267 (2,08%); Italia Europa Insieme 37 (0,28%); Civica Popolare Lorenzin 29 (0,22%).


ALTRE LISTE E PARTITI:

Liberi e Uguali: 285 (2,22%); Casapound Italia: 143 (1,11%); Il Popolo della Famiglia: 85 (0,66%); Potere al popolo!: 85 (0,66%); Partito comunista: 28 (0,21%); Partito valore umano: 21 (0,16%); Per una sinistra rivoluzionaria: 21 (0,16%); 10 volte meglio: 18 (0,14%); Partito repubblicano italiano – ALA: 9 (0,07%).

Voto riferito al Senato (Collegio uninominale 01 – SAVONA)

*Albenga: Elettori: 17.042 | Votanti: 12.579 (73,81%) Schede non valide: 356 (di cui bianche: 118) Schede contestate: 0

Il candidato all’uninominale per il centro destra, Paolo Ripamonti, ad Albenga ha ricevuto 5.825 voti (47,65%). Nelle liste che lo sostenevano i voti si sono così distribuiti: Lega 3.320 (28,01%); Forza Italia 1.930 (16,28%); Fratelli d’Italia 415 (3,50%); Noi con l’Italia – Udc 76 (0,64%).

Al candidato all’uninominale per il Movimento 5 Stelle, Massimo Conio, sono andati 3.499 voti (28,62%); il M5S ha ricevuto 3.354 voti (28,30%).

Il candidato all’uninominale per il centro sinistra, Luigi De Vincenzi, ha raccolto 2.235 preferenze (18,28%). Le liste che lo sostenevano hanno ricevuto: Partito Democratico 1.852 voti (15,62%); +Europa 211 (1,78%); Italia Europa Insieme 34 (0,28%); Civica Popolare Lorenzin 29 (0,24%).


ALTRE LISTE E PARTITI:

Liberi e Uguali: 270 (2,27%); Casapound Italia: 110 (0,92%); Il Popolo della Famiglia: 83 (0,7%); Potere al popolo!: 72 (0,6%); Partito comunista: 48 (0,4%); Per una sinistra rivoluzionaria: 21 (0,17%); Partito valore umano: 18 (0,15%); Partito repubblicano italiano – ALA: 7 (0,05%).

GOS del nucleo della Spezia fa brillare bomba

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*