Liguria, nevicate diffuse: gli aggiornamenti e le previsioni fino a sabato

Durante la notte si sono verificate nevicate diffuse, a carattere nevoso anche sulle coste e in prevalenza di debole intensità. Secondo il quadro della situazione delineato dall’Arpal, l’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente ligure, si sono segnalati fenomeni da moderati a forti sul confine francese con accumuli nevosi di diversi centimetri. Qualche accumulo superiore è stato registrato anche nell’interno ligure dai nivometri della rete ARPAL: 5 cm a Triora, 8 cm Monte Settepani, 9 cm ad Urbe, 4 cm a Sesta Godano.

Nevicate segnalate su tutti i tratti autostradali della regione ma senza particolari criticità. La ventilazione è sostenuta da Nord, Nord-Ovest con raffiche di 103 km/h Marina Loano, 94 km/h Arenzano, 69 km/h Fontana Fresca, 76 km/h Colle di Cadibona, 87 km/h Genova Porto Antico.

Le temperature minime sono rimaste sotto lo zero in gran parte della regione: i valori più bassi, per zone, sono quelli di Monte Settepani (Savona, -12.4), Poggio Fearza (Imperia, -9.5), Monte Pennello (Genova, -8.9), Taglieto e Casoni di Suvero (La Spezia, -7.6). Sottozero anche le città capoluogo: La Spezia -1.2, Genova -1.1, Savona e Imperia -0.8.  Alle 12 le temperature si sono alzate soprattutto nell’estremo Ponente (Sanremo 7.4),  ma nelle zone interne e nella parte centrale della regione erano ancora molto basse (Savona -0.1, Genova Centro Funzionale -0.7).

Nelle prossime ore sono attese ancora precipitazioni a carattere nevoso anche lungo la costa sempre nella zona centrale della regione mentre il rialzo termico in quota impedirà il ripresentarsi della neve soprattutto lungo la costa dell’estremo Ponente. Domattina, poi, è atteso un nuovo passaggio perturbato che potrebbe provocare nuove nevicate: se nella notte trascorsa l’elemento che ha attenuato le precipitazioni nevose è stato il vento, nella giornata di venerdì sarà la temperatura il fattore discriminante. Basta, infatti, una differenza anche solo di mezzo grado, in più o in meno in quota o al suolo per determinare la trasformazione della precipitazione da nevosa in pioggia e viceversa. Attenzione anche alle gelate diffuse e ai possibili episodi di gelicidio.

LIGURIA ALLERTA METEO PER NEVE: LE VARIAZIONI

Allerta Liguria cartina del 010318

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA METEO PER NEVE diramata da Arpal e modificata secondo le seguenti modalità:

ZONA A: COMUNI COSTIERI gialla fino alle 18 di oggi, giovedì 1 marzo
ZONA A: COMUNI INTERNI gialla fino alle 15 di domani, venerdì 2 marzo
ZONA B: COMUNI COSTIERI arancione fino alle 20 di oggi, giovedì 1 marzo; gialla fino alle 6 di domani, venerdì 2 marzo; arancione fino alle 15 di domani, venerdì 2 marzo
ZONA B: COMUNI INTERNI gialla fino alle 6 di domani, venerdì 2 marzo; arancione fino alle 15 di domani, venerdì 2 marzo
ZONA C: COMUNI COSTIERI arancione fino alle 20 di oggi, giovedì 1 marzo; gialla fino alle 23.59 sempre di oggi
ZONA C: COMUNI INTERNI gialla fino alle 15 di domani, venerdì 2 marzo
ZONE D ed E: gialla fino alle 6 di domani, venerdì 2 marzo; arancione fino alle 15 di domani, venerdì 2 marzo

La suddivisione del territorio regionale per zone di allertamento è la seguente:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia
Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.
La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

I dati dell’ultimo avviso meteorologico diffuso oggi (01/03/2018 alle ore 11:57) mostra il seguente quadro previsionale:

Giovedì 1 marzo 2018: Precipitazioni a carattere nevoso su tutta la regione; deboli su costa di BC, possibili spolverate nevose fino al pomeriggio/sera su costa di A. Nevicate tra deboli e moderate nell’interno. Zero termico in rialzo e passaggio a pioggia sugli estremi della regione a iniziare dalla costa. Possibili gelate diffuse con episodi di gelicidio nelle vallate interne. Venti settentrionali di burrasca sul Levante, burrasca forte sul Centro Ponente con raffiche fino a 90-100 km/h. Elevato disagio per freddo.

Venerdì 2 marzo 2018: Peggiora dalle prime ore del mattino con precipitazioni diffuse, a carattere nevoso, anche in forma di rovescio, di intensità fino a moderata nell’interno. Probabile trasformazione delle precipitazioni in pioggia nel corso dell’evento sulla costa di B, con possibilità di gelicidio. Possibili gelate diffuse con episodi di gelicidio anche nelle vallate interne. Venti da Nord di burrasca forte su AB, burrasca su CDE con raffiche fino a 80-90 km/h. Mare fino a loc. agitato su AB, mareggiata su C la sera. Disagio per freddo fino a moderato su ABCDE.

Sabato 3 marzo 2018: Nuovo impulso perturbato con precipitazioni diffuse anche a carattere nevoso su DE ed interno di B. Rialzo termico, specie sulla costa. Vento forte da Nord su AB con raffiche fino a 70-80 km/h. Mare localmente agitato al mattino su C. Disagio fisiologico per freddo su BDE.

[AGGIORNAMENTO ORE 19: secondo l’ultimo bollettino del monitoraggio diffuso dall’Arpal (01/03/2018 ore: 18:23) “Le precipitazioni che hanno interessato la regione nella giornata odierna sono in graduale attenuazione; residui fenomeni saranno possibili fino alla tarda serata a prevalente carattere nevoso nelle zone interne e sulle coste del Centro.
Si segnalano accumuli di alcuni centimetri sulle zone costiere mentre nelle zone interne sono stati misurati dai 20 ai 30 cm sul Ponente (Triora 35 cm – rilievo METEOMONT), dai 10 ai 20 cm sul Centro-Levante (rilievi METEOMONT e rete nivometrica OMIRL).
Si sono registrati venti dai quadranti settentrionali di burrasca forte con valori di vento medio superiori a 50 km/h e raffiche di intensità oltre i 100 km/h. Si riportano nel seguito i valori registrati più significativi: Marina Loano 119 km/h, Arenzano Porto 113 km/h, Genova Porto Antico 113 km/h.
Le temperature si attestano su valori negativi o prossimi allo zero su buona parte del centro della regione (Genova -0.2 °C, Savona 0.9°C, Busalla -3.9 °C, Campo Ligure -3.1 °C), mentre tendono gradualmente ad aumentare sugli estremi con valori maggiori sulle coste (Albenga 4°C, Sanremo 7.3 °C, Levanto 3.3 °C)”.]

Per ulteriori dettagli si consiglia di consultare il bollettino per la Liguria che verrà emesso nelle prossime ore e disponibile all’indirizzo https://www.arpal.gov.it/homepage/meteo/previsioni/bollettino-liguria/riassunto.html

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (qui sotto una finestra aperta in tempo reale su @ARPAL_rischiome):

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*