Ridurre l’impatto ambientale nelle attività culturali: GreenFEST e l’approccio “dal basso”

Giovedì 1° marzo presso lo Spazio Europa dell’Ufficio d’informazione per l’Italia del Parlamento europeo si svolgerà l’evento di lancio del progetto GreenFEST – Green Festivals and Events through Sustainable Tenders attraverso una tavola rotonda dal titolo «Ridurre l’impatto ambientale nelle attività culturali: GreenFEST e l’approccio “dal basso” alla costruzione dei Criteri Ambientali Minimi nelle attività culturali».

Il progetto GreenFEST, del quale Federculture è partner, approvato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma LIFE 2016 Environmental Governance and Information, vuole contribuire a gestire e ridurre gli impatti ambientali nel settore delle attività culturali finanziate, promosse e/o organizzate da Amministrazioni pubbliche.
In particolare, il progetto si propone di individuare dei Criteri Ambientali Minimi (CAM), da adottare nel settore delle attività culturali, tramite contratti pubblici o regolamenti, in particolare nell’organizzazione di festival e rassegne culturali, eventi musicali ed esposizioni.

Tra gli obiettivi più significativi del progetto ci sono: 1. Migliorare la qualità delle politiche nel campo degli acquisti pubblici per gli eventi culturali finanziati, promossi, organizzati da enti pubblici orientandoli verso la sostenibilità attraverso l’introduzione di criteri sociali e ambientali nelle procedure di appalto; 2. Definire i criteri ambientali minimi da inserire nelle gare pubbliche; 3. Definire azioni per la diffusione e il miglioramento di gestioni sostenibili per piccole e grandi eventi promossi da organismi pubblici; 4. Trasferire le buone pratiche degli appalti pubblici verdi nel campo della cultura.

L’evento di lancio sarà l’occasione per affrontare questi temi e le prospettive del progetto attraverso gli interventi di alcuni autorevoli relatori tra i quali: Umberto Croppi, Presidente Federculture Servizi; Pier Luigi Mottinelli, Presidente Associazione TECLA e Presidente Provincia di Brescia; Egidio Longoni, ANCI Lombardia Project Manager GreenFEST; Stefania Betti, Ministero Ambiente AT Sogesid –National Contact Point Programma LIFE; Silvano Falocco, Direttore Fondazione ECOSISTEMI; Riccardo Rifici, Responsabile sezione certificazione ambientale e GPP – Ministero dell’Ambiente; Vincenzo Santoro, Responsabile Dipartimento Cultura e Turismo ANCI; Nevina Satta, CEO Fondazione SARDEGNA Film Commission; Giannella Demuro, Responsabile Associazione Time in Jazz; Enrico Fontana, Direttore Responsabile La Nuova Ecologia.

Al progetto GreenFEST partecipano ANCI Lombardia in qualità di “Beneficiario coordinatore” e, in qualità di “Beneficiari associati”, Fondazione Ecosistemi, Comune di Bergamo, Comune di Cremona, Federculture, Comune di Fano, Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Associazione Time in Jazz e Associazione Tecla.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*