Maltempo, Confagricoltura: creata una task force per gestire le emergenze

L’agricoltura si sta confrontando in queste ore con il brusco calo delle temperature e le forti nevicate. Anche se per conoscere quali siano gli effettivi danni provocati alle coltivazioni e agli allevamenti occorrerà attendere comunque qualche giorno, Confagricoltura, attraverso le sue strutture territoriali, si sta facendo parte attiva per la gestione delle emergenze. E per questo ha creato una task force con le proprie sedi regionali.

In queste ore è infatti indispensabile gestire le diverse urgenze che si stanno verificando nel territorio e rispondere alle segnalazioni che pervengono dalle aziende agricole, spesso ubicate in aree collinari e montane. I disagi si sono ulteriormente amplificati nelle aree di Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche, dove sussistono ancora forti problemi legati agli eventi sismici del 2016 e 2017.

“In Liguria – sottolinea il presidente regionale di Confagricoltura – Luca De Michelis – stiamo con costanza monitorando la situazione in stretto contatto con gli uffici regionali, con l’Ispettorato agrario e con la Protezione Civile perché al freddo odierno, che ancora perdurerà almeno fino a venerdì, si aggiunge la pressoché conferma di nevicate intense anche sulla costa a partire dalla notte di mercoledì e fino a tutto giovedì”.

La preoccupazione di Confagricoltura Liguria è concentrata su ciò che il gelo può danneggiare per le coltivazioni in pieno campo, specie le aromatiche dalla “foglia tenera”, per gli ulivi e per tutte quelle coltivazioni che più di altre patiscono i picchi di freddo estremo.

“La temperatura al di sotto dello zero – sottolinea Confagricoltura Liguria – di 4 o 5 gradi può compromettere totalmente le coltivazioni sopra ricordate”. Già nella notte passata tale limite è stato superato in alcuni punti lungo la costa e quindi la legittima preoccupazione è accresciuta da ciò.

“In tale situazione – rimarca Confagricoltura Liguria – è estremamente importante il lavoro di coordinamento che stanno portando avanti le Istituzioni, la protezione civile, i vigili del fuoco e l’Enel. E, in particolare, è di notevole utilità il piano messo in campo in diverse regioni da E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, al fine di dare risposte rapide ai diversi casi di emergenza”.

“Per l’intera giornata di mercoledì e giovedì – conclude il presidente di Confagricoltura Liguria – saremo presenti su Genova presso gli uffici preposti per monitorare e tempestivamente informare gli agricoltori dell’evoluzione, anche grazie ad un numero messo a disposizione via whatsapp, ovvero il 347 4305032”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*