Storie di Bambini che attraversano il mare

Sabato 3 marzo alle ore 18.00 presso il Centro Giovani (in piazza Corridoni, nell’ex Cinema Astor) andrà in scena ad Albenga lo spettacolo “Storie di Bambini che attraversano il mare”, inserito nell’ambito di una più ampia rassegna organizzata da Libera per diffondere tra i giovani e gli adulti il messaggio della lotta alla mafia tramite il teatro.

“Storie di Bambini che attraversano il mare” è un monologo interpretato da Alessio Modica nello stile del “Cunto”, il teatro popolare tradizionale siciliano, ma racconta una storia attualissima:

“È il viaggio di due bambini: il primo pescatore siciliano, figlio di pescatore che a 10 anni parte a lavorare con suo padre per la Calabria, sulla loro barca a remi. Un viaggio di iniziazione tra racconti fatti durante la lunga, lenta e faticosa navigazione che servono a insegnare il lavoro e a diventare uomo. Il secondo racconto è il viaggio che un bambino africano, figlio di un pescatore berbero, compie per arrivare in Italia. Il suo sguardo sul mare che non ama ma che gli da mangiare muta quando il mare diventa quel buio infinito che ingoia la barca su cui viaggia per fuggire dalla sua terra, ma da buon pescatore sopravvive al naufragio per raccontare la sua storia. Entrambe durante il loro viaggio perdono l’infanzia, entrambe lasciano qualcosa di importante per scoprirsi alla fine del viaggio uomini, o meglio bambini senza infanzia la cui fanciullezza in un modo o nell’altro è stata ingoiata dal mare”.

L’ingresso allo spettacolo è a offerta libera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*