Scatti artigiani fotografano la Liguria

Ci sono anche tre firme liguri tra quelle protagoniste delle sette mostre fotografiche allestite nell’ambito del convegno “Click mettici la firma”, organizzato dal Polo della Fotografia di Genova.

Dopo aver immortalato la nostra regione da Levante a Ponente, non poteva che chiamarsi “Liguria” l’esposizione dei fotografi professionisti Nicolò Beardo (Foto Studio Azais, Finale Ligure-Sv), Adolfo Ranise (Foto Ranise, Imperia) e Maurizio Vatteroni (Foto Vatteroni, La Spezia). La mostra congiunta, inaugurata oggi a Palazzo Tursi a Genova (via Garibaldi, 9), sarà visitabile fino a sabato 10 marzo (da martedì a venerdì dalle 9 alle 18,30. Sabato e domenica dalle 9,30 alle 18,30, lunedì chiuso).

“Qualcosa di personale – Finalese e dintorni” è il titolo dell’esposizione di Nicolò Beardo che, attraverso un’esposizione di fotografie d’archivio storico, valorizzate e “contaminate”, vuole rendere un personale omaggio al padre e ai tecnici ed esecutori, custodi di una memoria storica dimenticata in archivi, nascosti e spesso danneggiati.

Adolfo Ranise porta invece “Sotto il vento e le vele”, già esposta al Galata Museo del Mare di Genova, al Museo Navale della Spezia e arrivata addirittura a Buenos Aires. Qui è arricchita da alcuni nuovi scatti che, come in titolo fa immaginare, omaggiano soprattutto il mondo della vela.

Infine, Maurizio Vatteroni espone “Dipinti con la Luce – Da qualche parte in Liguria”, una serie di foto, prevalentemente realizzate in pellicola e comunque non elaborate, che raccontano luci, colori, atmosfere e persone nei borghi marinari della Liguria. Inserite nell’archivio online internazionale del Fondo Malerba per la Fotografia (Milano) e due di queste saranno esposte anche alla Triennale d’arte di Ravenna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*