Controlli ambientali sul demanio di Alassio: bloccato un ripascimento non autorizzato

Continua l’attività di controllo e vigilanza per la tutela ambientale da parte dei militari della Guardia Costiera. Il personale dell’Ufficio Locale Marittimo di Alassio ha scoperto un’attività di ripascimento non autorizzato lungo il litorale di Alassio, nella zona di arenile di spiaggia libera a levante del porto.

Erano in corso lavori di sistemazione di strade sterrate a monte del demanio, regolarmente autorizzate. Quello che non era autorizzato era il deposito dei risultati di tali lavori sull’arenile. L’attività di ripascimento, cioè di deposito di materiale sulle spiagge, deve seguire le norme dettate dalla Regione Liguria, tra cui lo studio e la caratterizzazione del sedimento che si vuole andare ad utilizzare. Tale attività è necessaria per tutelare la sicurezza di coloro che utilizzano le spiagge.

I militari di pattuglia si sono accorti di movimentazione di mezzi da lavoro sospetti. Una volta scoperto cosa stava succedendo, hanno fermato i lavori e richiesto l’intervento di personale ARPAL. La direzione dei lavori è stata sanzionata per violazione delle norme del Testo Unico Ambientale. “In una città come Alassio la tutela dell’ambiente e quindi anche dell’arenile è di fondamentale importanza” riferisce il Tenente di Vascello Erik Morzenti. “Le operazioni di ripascimento sono sottoposte ad un procedimento amministrativo di autorizzazione che comporta il coinvolgimento di numerosi enti: ciò permette di garantire la sicurezza dei bagnanti, la tutela dell’ambiente e la difesa delle coste. Con l’approssimarsi della primavera peraltro le operazioni di ripascimento in vista della stagione balneare inizieranno: l’attenzione dei militari della Guardia Costiera rimane quindi elevata”.

Il controllo demaniale ha anche portato i militari, successivamente, a rilevare un’altra violazione, questa volta lungo il litorale antistante Passeggiata Cadorna. È stato sanzionato un cittadino che circolava sulla spiaggia con un calesse a due ruote trainato da un cavallo. L’ordinanza vigente del Comune di Alassio vieta infatti il transito con qualsiasi veicolo sulle spiagge, ad eccezione di quelli destinati alla pulizia nell’ambito di operazioni autorizzate e dei mezzi di soccorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*