Tiro con l’arco: a Savona e Quiliano la Coppa Italia delle Regioni – 16esimo Memorial Gino Mattielli

Presentata ieri a Savona la Coppa Italia delle Regioni. La “Coppa Italia delle Regioni – 16° Memorial Gino Mattielli” è la manifestazione Nazionale intitolata all’indimenticato Presidente FITARCO Gino Mattielli che mette a confronto le 21 rappresentative dei Comitati Regionali FITARCO. Si tratta dell’evento più atteso dal movimento arcieristico italiano per il suo alto tasso di “campanilismo”, che vedrà in gara oltre 400 arcieri appartenenti in maniera preponderante alle classi giovanili, oltre agli atleti senior e master, provenienti da tutte le Regioni d’Italia, con al seguito tecnici ed accompagnatori che porteranno un numero complessivo di circa 1000 presenze nei tre giorni di gara.

COMITATO ORGANIZZATORE – Nel 2018 la Coppa delle Regioni approda nella splendida cornice di Savona, in Liguria, grazie all’impegno della ASD Nuova Granatiere di Savona che ha ricevuto l’incarico della Federazione di creare il Comitato Organizzatore, al quale hanno aderito alcune fra le più importanti società liguri di tiro con l’arco, col fondamentale supporto del Comitato Regionale FITARCO Liguria.

La manifestazione gode anche del patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona, del Comune di Savona e di Quiliano.

PRESENTAZIONE – Nel corso della presentazione avvenuta ieri mattina presso la Sala Rossa del Comune di Savona, sono intervenuti il presidente federale Mario Scarzella, il presidente regionale Enrico Rebagliati, il presidente della ASD Nuova Granatiere Bruno Li Calsi, il vicesindaco di Savona Massimo Arecco, l’assessore comunale allo sport Maurizio Scaramuzza, il vicesindaco di Quiliano Mara Giusto, il vicepresidente vicario Coni Liguria Anna Del Vigo, il delegato Coni Savona Roberto Pizzorno.

“Questa competizione è molto importante per la nostra Federazione perché inquadra il lavoro svolto dai Comitati e dalle Delegazioni sul territorio per l’incremento della base, opera fondamentale per chi come noi punta a primari risultati di vertice – ha detto il presidente Scarzella – Qui in Liguria, grazie all’impegno del presidente Rebagliati, il nostro Comitato, di concerto l’ASD Nuova Granatiere, ha saputo far squadra con istituzioni e associazioni, sportive e non, per affrontare un’organizzazione sicuramente complessa, ambientata su due città diverse, nel migliore dei modi”. Questo il pensiero di Rebagliati.

“Il nostro orgoglio è massimo perché non abbiamo mai avuto un grande appuntamento nazionale nella città di Savona: punteremo molto sull’accoglienza e sull’opportunità di lasciare un buon ricordo a tutti coloro che arriveranno da fuori Liguria”. Scaramuzza non ha dubbi. “A noi le sfide piacciono, per cui abbiamo subito accettato la proposta della Fitarco per due ragioni: l’importanza della gara e la valenza turistica, con oltre 1000 persone tra Savona e Quiliano. Inoltre le strutture dello stadio Bacigalupo si prestano ottimamente per eventi diversi dal Calcio”. In sala anche le campionesse liguri Chiara Rebagliati (Arcieri Torrevecchia), Erica Benzini (AGA Genova) e Sara Noceti (Arcieri Tigullio).

LA COMPETIZIONE E LA CLASSIFICA – La competizione mette in mostra quasi tutti i tipi di arco e prevede tre tipologie di gara: la “Prima Gara Star”, dedicata agli atleti delle categorie Senior e Master delle divisioni Arco Olimpico e Compound impegnati nel tiro alla targa all’aperto; la “Seconda Gara Star”, rivolta alle categorie giovanili (Junior, Allievi, Ragazzi e Giovanissimi) appartenenti alla sola divisione olimpica ed impegnate sempre nel tiro alla targa; infine, la “Terza Gara Star”, che vede impegnati gli atleti delle categorie Master e Senior, appartenenti alle divisioni Arco Olimpico, Arco Nudo e Compound, sui percorsi dedicati al tiro di campagna, la disciplina che si svolge lungo percorsi immersi nel verde con bersagli posizionati in pendenza. Saranno i punteggi ottenuti sommando le tre classifiche citate, con l’aggiunta di un sistema a bonus per le vittorie negli scontri diretti validi per i podi individuali, a disegnare la classifica definitiva per Regioni.

PROGRAMMA E CAMPI DI GARA – L’apertura ufficiale dell’Evento avverrà venerdì 13 luglio con l’accreditamento degli atleti e la tradizionale sfilata delle rappresentative regionali. La competizione vera e propria comincerà sabato 14, mentre le fasi finali con gli scontri diretti conclusivi che decreteranno la squadra vincitrice si disputeranno domenica 15 luglio.

La gara si disputerà su due differenti campi di gara, dislocati a Savona e Quiliano. Le sfide del tiro alla targa si svolgeranno allo Stadio Valerio Bacigalupo di Savona, mentre i percorsi del tiro di campagna vedranno gli arcieri impegnati sui pendii del Parco di San Pietro in Carpignano, nel Comune di Quiliano.

DIRETTA SU YOUARCO – La manifestazione verrà seguita in diretta streaming su YouArco, il canale ufficiale della FITARCO sulla piattaforma Youtube.

LAZIO CAMPIONE USCENTE – Le prime 10 edizioni della manifestazione hanno sempre visto in cima al podio tre Regioni: Piemonte (7 vittorie), Lombardia (4 vittorie) ed Emilia Romagna (2 vittorie). Questa supremazia è stata però spezzata dal Veneto, che si è aggiudicato due edizioni consecutive nel 2014 e nel 2015, mentre nel 2016 è tornato alla vittoria il Piemonte e lo scorso anno, per la prima volta, è arrivata a Desenzano del Garda l’affermazione della compagine del Lazio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*