Turismo: sottoscritto il patto per il lavoro

Turismo ligure: sottoscritto il patto per il lavoro. Previsto un contributo per le assunzioni nelle imprese del settore turistico.

«Siamo tra i sottoscrittori del “patto del lavoro nel turismo” perché crediamo che sia un motore fondamentale della nostra regione e vogliamo concorrere all’estensione della durata della stagione turistica, anche per le ricadute sulle piccole imprese artigiane dell’indotto». È questo il commento di Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria alla presentazione del “Patto del lavoro nel settore del Turismo” tra Regione Liguria e parti sociali, approvato oggi dalla giunta regionale.

Scopo del patto è il sostegno allo sviluppo del settore nel territorio regionale, in particolare attraverso l’estensione della durata della stagione turistica e l’ incremento e la migliore qualificazione dei lavoratori coinvolti, privilegiando forme di sostegno alle aziende che favoriscano l’instaurarsi di rapporti di lavoro a tempo indeterminato o comunque di rapporti di lavoro di carattere stagionale di durata pari o superiore agli otto mesi.

Tra le azioni previste, la concessione di bonus assunzionali da 3 mila a oltre 6 mila euro, il supporto alle aziende per l’accesso agli avvisi pubblici già disponibili per l’attivazione di azioni formative specifiche dedicate e gli incentivi per l’attivazione di misure di sostegno al lavoro e al lavoratore tramite il ricorso alla contrattazione di secondo livello.

Sono beneficiarie dei bonus le imprese dei seguenti settori: alloggio, alberghi, villaggi turistici, ostelli della gioventù, rifugi di montagna, colonie marine e montane, affittacamere per brevi soggiorni, case e appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence, attività di alloggio connesse alle aziende agricole, aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte, gestione di vagoni letto, alloggi per studenti e lavoratori con servizi accessori di tipo alberghiero e gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*