Polizia Municipale: encomio solenne per l’agente Paolo Cacciamani

Un riconoscimento a un agente della Polizia Municipale di Alassio che aveva evitato il suicidio di un uomo pronto a lanciarsi da un precipizio. Nei giorni scorsi è stato consegnato un Encomio Solenne per meriti di servizio all’Assistente Paolo Cacciamani.

Il Sindaco Enzo Canepa e il Comandante Francesco Parrella hanno consegnato l’onorificenza a Cacciamani, per un coraggioso gesto compiuto nel pomeriggio del 8 ottobre scorso quando, nel corso di un intervento di pattugliamento del territorio, l’agente aveva salvato un uomo in procinto di gettarsi nel vuoto dal costone roccioso sovrastante il porticciolo turistico.

Cacciamani, alassino di 40 anni, è da circa un decennio in servizio presso la polizia locale della Città del Muretto e non è nuovo ad attività operative meritevoli di apprezzamento. La motivazione dell’encomio, letta da Comandante davanti ai numerosi intervenuti alla cerimonia, recita testualmente: “per avere, nel corso di un’attività di controllo del territorio effettuata nel turno pomeridiano del 8 ottobre 2017 e coordinata dalla sala operativa del Comando di Polizia Municipale, evitato il suicidio di un uomo in procinto di lanciarsi nel vuoto dalla parete rocciosa soprastante l’area del porto turistico “Luca Ferrari”. Sprezzante del pericolo, interveniva prontamente nella zona sotto il ciglio della via Giancardi, afferrava l’uomo da dietro ed evitava il tragico epilogo dimostrando un’elevatissima dose di coraggio oltre ad un profondo senso di solidarietà e meritandosi il sentito e commosso gesto di riconoscenza da parte dei famigliari.”

GOS del nucleo della Spezia fa brillare bomba

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*