Albenga in Scienza

Albenga. Nove laboratori aperti no-stop dalle 9 alle 18, sei conferenze, osservazione serale del cielo, esperimenti in diretta, tante curiosità e un viaggio che – oltre alle due sedi della scuola – toccherà anche il Fortino, Palazzo comunale, Palazzo Oddo e il Teatro San Carlo. Dal 25 al 27 gennaio torna “Albenga in Scienza”, una tre giorni di iniziative, cifre, formule e dimostrazioni rivolta ad alunni, docenti e genitori, a cura del Liceo statale G. Bruno.

Il progetto, coordinato dalla professoressa Donatella Arnaldi, ha il sostegno del Comune e dello Zonta Club e si svolge in collaborazione con il Festival della Scienza di Genova. Tutti i laboratori e il sito web della manifestazione (www.liceobruno.gov.it/albengainscienza), giunta alla sua seconda edizione, sono allestiti e curati dagli studenti del triennio del Liceo (Scientifico e opzione Scienze Applicate), guidati dai loro docenti e dagli esperti del Festival della Scienza.

Questi i laboratori: Vaccini e statistiche (Palazzo Oddo, via Roma); Sostanze stupefacenti e la loro influenza nella storia, nella cultura e nell’arte (Teatro San Carlo, via Roma); Astronomia (Palazzo Oddo); Alla scoperta dell’acqua e degli ambienti marini (Fortino, via N. Sauro); Gioco dell’oca con le particelle, la scoperta del Bosone di Higgs (sede Liceo via Dante); Il mimetismo in natura; Alimentazione; Farmacia in pillole e cosmesi; Giochiamo con la scienza: colori, equilibri, suoni, odori, gusti (gli ultimi quattro nella sede del Liceo in viale Pontelungo).

Conferenze: Migliorare il nostro benessere attraverso i modelli matematici del sistema dei fluidi del corpo umano (dott. Christian Contarino, 25 gennaio ore 18,30 Teatro San Carlo); Uso terapeutico della cannabis (dott. Marco Bertolotto, 25 gennaio ore 21 Teatro San Carlo); I vaccini: un obbligo, un dovere o un’opportunità? (dott. Giovanni Riccio, 26 gennaio ore 18,30 Teatro San Carlo); I lupi (dott. Luciano Nattero, 26 gennaio ore 21 Teatro San Carlo); Spazio, tempo e polvere di stelle (Prof. Marco Pallavicini, presidente associazione Festival della Scienza, 27 gennaio ore 17 Teatro San Carlo); Astronomia e osservazione del cielo (Gruppo astrofili volontari ingauni, giovedì 25 gennaio a partire dalle ore 19, incontro a Palazzo Oddo per poi proseguire alla foce del fiume Centa).

Commenta la preside del Liceo Statale Giordano Bruno, Simonetta Barile: “Albenga in scienza è nata con l’obiettivo di contribuire alla divulgazione della cultura scientifica sensibilizzando ulteriormente all’interno della scuola gli studenti liceali e, all’esterno, tutto il territorio ingauno e della provincia savonese. Le attività proposte nei tre giorni sono dirette ad un pubblico differenziato sia per fasce di età che per interesse culturali. La prima edizione ha visto la presenza di circa 680 visitatori in due giorni, un numero importante che spero comunque possa essere superato in questa seconda edizione anche per gratificare tutti i docenti e gli studenti che lavorano da mesi con passione per la realizzazione dell’evento e che ringrazio sentitamente”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*