Genova, Lo sguardo sul mondo contemporaneo: fotografia Giapponese anni settanta/duemila

Si inaugura sabato 20 gennaio 2018 alle ore 17.00, presso il Museo di Sant‘Agostino di Genova, la prestigiosa mostra internazionale “Lo sguardo sul mondo contemporaneo. Fotografia Giapponese anni settanta/duemila”, a cura di Rei Masuda. L’esposizione è organizzata dal Museum of Modern Art di Tokyo e proposta dall’Istituto di Cultura Giapponese in Roma. L’esposizione, dopo aver girato il mondo, fa la sua ultima tappa a Genova, dopodiché le opere torneranno al Museo di Arte Moderna di Tokyo.

Interverranno all’inaugurazione la Dott.ssa Tsurui Jurina, Segretario Generale dell‘Istituto di Cultura Giapponese in Roma, la Dott.ssa Donatella Failla, già Conservatrice del Museo d‘Arte Orientale “E. Chiossone”; il Prof. Giancarlo Pinto, DSA Architettura di Genova, docente, fra altri insegnamenti, di Fotografia Applicata.

Il Conservatore del Museo di Sant‘Agostino Adelmo Taddei dichiara: “Personalmente, trovo che le peculiarità di sommesso rigore che caratterizzano le fotografie che vengono esposte al primo piano del Museo di Sant‘Agostino ben si sposino con il pari rigore delle strutture razionaliste del Museo. Le espressioni mute ma colme di domande dei protagonisti degli scatti non possono non ricordarmi le figure scolpite che popolano il Museo e non possono non permettermi di pensare che la mostra “Lo sguardo sul mondo contemporaneo” troverà una sede ideale nel Museo che volentieri, e grazie alla proposta della collega Donatella Failla, già Conservatrice del Museo D. Chiossone, la ospita”.

La mostra, divisa in due sezioni tematiche, propone allo sguardo e alla mente un doppio percorso: “Società in trasformazione” e “Paesaggio in trasformazione”; in esposizione ci saranno opere di: Daido Moriyama, Shomei Tomatsu, Nobuyoshi Araki, Kazuo Kitai, George Hashiguchi, Mitsugu Ohnishi, Tokuko Ushioda, Hiromi Tsuchida, Hiroh Kikai, Masato Seto, Shuji Yamada, Akihide Tamura, Eiji Ina, Hitoshi Tsukiji, Toshio Shibata, Norio Kobayashi, Toshimi Kamiya, Yutaka Takanashi, Kikuji Kawada, Ryuji Miyamoto, Takashi Homma, Miyuki Ichikawa, Risaku Suzuki.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*