Torna Libri da Gustare, Premio “Libro più gustoso dell’anno”

Torna “Libri da Gustare” l’appuntamento annuale dedicato all’editoria enogastronomica e di territorio promosso dall’Associazioni Culturale “Ristoranti della Tavolozza” e dal Casinò di Sanremo, che raggiunge l’importante traguardo della ventunesima edizione.

La commissione formata da giornalisti, chef, librai e semplici gourmet,  ha terminato la selezione dei libri ai quali sarà assegnata la targa “Libro da Gustare 2018” e che concorreranno al  Premio “Libro più gustoso dell’anno”.

Le sezioni in concorso sono due e otto i libri selezionati dalla giuria:

Sezione Cultura del cibo

Saggi, ricettari, guide che raccontano ed approfondiscono, anche utilizzando il solo linguaggio visivo, la storia e la cultura del cibo

1. Gustologia. Viaggio nell’Italia del cibo dalla terra alla tavola di Patrizio Roversi e Martino Ragusa Editore: Rai-Eri

2. “Italia dei sapori. Da nord a sud, il meglio della nostra cucina secondo Sale&Pepe” editore: Mondadori

3. “L’ingrediente della felicità” di Clara e Gigi Padovani Editore: Centauria

4.“Cucinando per le stelle Ricette, astri e celebrità” di Chef Mendo Fabio Mendolicchio Navarra Editore

Sezione Il cibo in Letteratura

Narrativa nella quale il cibo è il tema attorno a cui si sviluppa il racconto oppure dove il cibo riveste un ruolo particolare nel tessuto narrativo

1.Mangiare con gli occhi. Iconografie del cibo nell’arte di M. Carrossino – Sagep

2.Il banchetto di nozze e altri sapori di Carmine Abate Editore: Mondadori

3.Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di Torino di Luca Iaccarino  Editore: Edt

4.Più fumetto che arrosto. Biografie e ritratti dei più famosi chef stellati Danilo Paparelli  Editore: Nerosubianco

Sono confermate anche per il 2018 le collaborazioni con le rassegne nazionali, come la Fiera del Libro di Torino e di Imperia, il Festival Ubikate in mare di Savona, le rassegne letterarie “Sguardi laterali” di Andora e “Sale in Zucca” di Riva Ligure e il Blues Wine Festival.

L’iniziativa, è priva di qualsiasi carattere commerciale,  non è strutturata come un concorso, ma ideata per incentivare la lettura e la cultura eno-gastronomica; il semplice fatto di essere stati selezionati tra i titoli che si aggiudicano la targa di “Libri da Gustare” costituisce un riconoscimento del valore e della qualità letteraria dell’opera scelta e della sua capacità di trattare e rappresentare il tema del cibo.

La consegna delle targhe di “Libro da Gustare” sarà ospitata in primavera dal Casinò mentre in autunno si svolgerà la cerimonia di assegnazione del Premio “Libro più gustoso dell’anno” e saranno attribuite le tre menzioni speciali: a un editore e a un critico gastronomico per l’attenzione alla cultura del cibo, del vino e del territorio e a un artista, per la sensibilità dimostrata a rappresentare il tema del gusto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*