Lo sceneggiatore ingauno Davide Aicardi tra i fautori della rinascita del mito di Sandokan

C’è anche Davide Aicardi, sceneggiatore ingauno, attualmente residente a Loano, tra gli autori del libro Sandokan, edito da Star Comics, e contenente l’adattamento a fumetti del primo libro dedicato al celeberrimo pirata, Le Tigri di Mompracem.

Il volume, presentato in anteprima al festival Lucca Comics, e uscito in tutta Italia l’8 novembre, è il primo di una nuove serie dedicata ai personaggi più famosi creati dalla penna di Emilio Salgari.

19×26 cm, 144 pagine, cartonato, b/n, contiene, oltre alla versione a fumetti del romanzo, tre storie inedite che esplorano il mito della Tigre della Malesia e dell’universo a esso correlato.

Davide si è occupato della scrittura di una di queste, dal titolo “Il Ventre del Diavolo“.

I dinamici disegni del siciliano Mario Sciuto, hanno dato vita alla sceneggiatura di Aicardi esplorando il rapporto che Sandokan aveva e ha, al momento della vicenda, con l’isolotto di Mompracem, rifugio dei suoi Tigrotti e quartier generale della rivolta contro l’esercito occupante inglese.

Ma il volume ha un altro forte legame con la riviera e la provincia di Savona: Davide G.G. Caci, publishing manager della casa editrice e curatore dell’opera, è infatti un assiduo frequentatore di Finale Ligure fin dai tempi in cui era ancora un bambino.

Sandokan è disponibile in tutte le librerie e fumetterie.

Aicardi tornerà con un nuovo fumetto a gennaio 2018, quando Donald Quest, un progetto della Walt Disney Company al quale ha prestato la sua penna, e già pubblicato in Francia e in America per la IDW Publishing, uscirà in tutte le edicole su Topolino.