A tempo di jazz, didattica jam session e eventi live nelle piazze e nei locali di Andora

Ad Andora dal 28 agosto al 31 agosto, nei giardini di Palazzo Tagliaferro, tornano gli appuntamenti con il festival musicale di Andora Jazz che trasforma la cittadina in una ricca ed incessante carrellata di artisti e musica di altissimo livello qualitativo.

Gli appuntamenti live di Andora Jazz 2017, organizzato dall’Associazione Culturale AndorArte con il Patrocinio del Comune di Andora, della Provincia di Savona e della Regione Liguria, saranno indirizzati a festeggiare preziosi anniversari.

Il 2017 infatti, annovera i centenari delle nascite di alcune tra le più significative “voci” del jazz storico: Jo Stafford, Dinah Shore, Lena Horne, Ella Fitzgerald ed il pianista/cantante Nat King Cole. Particolare attenzione sarà quindi rivolta, per l’edizione 2017, alla presenza di cantanti di fama internazionale.

Andora Jazz 2017 presenta alcune novità. Prima fra tutte, lo svolgimento dell’intera manifestazione sul palco suggestivo dei Giardini del Palazzo Tagliaferro. Sarà più agevole quindi, la possibilità di posteggio e maggiore la disponibilità di posti a sedere per l’ascolto.

L’orario degli eventi “live” per ogni serata è fissato alle 21.15.

Un’altra innovazione è rappresentata dagli appuntamenti didattici ogni giorno rivolti ai singoli strumenti, organizzati e strutturati negli spazi appositamente allestiti. Gli interessati potranno quindi prenotare la propria partecipazione con utile anticipo ed accedere così alle classi di studio. Gli incontri didattici saranno fruibili da tutti: appassionati, neofiti, musicisti professionisti ed amatoriali desiderosi di approfondimenti, docenti di musica e curiosi fruitori.

Presso l’adiacente Parco delle Farfalle infatti, si svolgeranno i laboratori di strumento con maestri d’eccezione. A partire dal giorno 29, dalle ore 10 alle 13 per le sessioni mattutine e dalle 15 alle 18 per le sessioni pomeridiane, il calendario prevede, per la prima giornata la classe per pianisti con la guida dello straordinario Riccardo Zegna che “passerà” la cattedra ad uno dei maggiori esponenti del jazz internazionale, Piero Leveratto per la classe di contrabbasso. Terminerà le sessioni di studio, il giorno 31, la classe di batteria tenuta dall’ormai affermato Rodolfo Cervetto.

I partecipanti saranno liberi di domandare eventuali altre giornate di studio concordandole con i docenti stessi.