La galleria milanese QM attiva a Pietra Ligure

di Claudio Almanzi – Una delle più innovative gallerie d’arte di Milano Question Mark propone a Pietra Ligure tutta una serie di iniziative e mostre di grande interesse.

“Si tratta- spiegano i due galleristi Stefania Sarri e Daniele Decia- di artisti e mostre che hanno come obiettivo lo stimolo ad una riflessione sull’arte contemporanea. A Milano la nostra galleria ha cercato di attivare delle interazioni che gli interventi artistici, sia quelli più tradizionale, sia quelli di muralismo, creano in luoghi spesso abbandonati, o in vario modo degradati della città. Question Mark anche a Pietra Ligure si propone come luogo di riflessione e di dialogo sull’arte, con particolare attenzione allo sviluppo delle nuove ricerche e dei nuovi percorsi che si sviluppano in ambito artistico all’interno di contesti urbani”.

La Galleria pietrese (ospitata al 103 del Lungomare Bado) si propone come punto di riferimento per artisti, collezionisti ed appassionati d’arte: “Fino a metà settembre- proseguono la Sarri e Decia- ospiteremo ogni settimana proposte nuove, che rientrano tutte nell’esposizione complessiva “Popononpop”, che rappresenta il nostro progetto più generale che caratterizzerà l’estate 2017″. In questi giorni sono in mostra opere di Tadini, Sarri, Vesod, Obey, Spadari, Lischetti e Urbansolid, ma presto arriveranno anche pezzi di Casciu, Etnik, Yama, Skan, Orion, Corn 79, Martinez e tanti altri grandi protagonisti dell’arte muraria contemporanea.

Per Decia si tratta di un ritorno in Riviera: “Sono ligure – spiega Decia- e vorrei realizzare qualcosa di importante anche dalle mie parti. Mi sembra impossibile che si possano realizzare grandi cose a Milano e non nei luoghi dove sono cresciuto, che avrebbero potenzialità straordinarie. Ora il mio obiettivo è quello di seguire con attenzione i giovani artisti del mio comprensorio di origine, dove ce ne sono già molti validi”.

Stefania Sarri è artefice di una serie di importanti interventi di Arte diffusa urbana a Milano di cui è una delle maggiori esperte italiane: “L’idea di ripristinare le facciate dei palazzi con l’arte contemporanea non è certo una novità all’ estero- speiga la Sarri- A Milano abbiamo già realizzato importanti interventi. Milano è ancora parecchio indietro rispetto ad altre città italiane, ma stiamo lavorando per cercare di essere all’avanguardia anche in questo segmento dell’arte contemporanea. L’ arte pubblica commissionata da privati è una scommessa su cui crediamo”.

Prima di aprire la galleria a Pietra Ligure con la Sarri Decia aveva dato vita a Calice Ligure, insieme al noto collezionista ed editor Armando D’ Amaro, alla Galleria Punto Due ed ha gestito la mitica
galleria milanese Studio D’Ars puntando soprattutto sulle nuove tendenze dell’ arte urbana.