Celiachia, a Stella la sagra con cibi senza glutine

A Stella la sagra con cibi senza glutine: la manifestazione, unica in Liguria, si svolgerà l’11 e il 12 agosto con il patrocinio del Consiglio e della Giunta regionale |
Presidente Bruzzone: «L’iniziativa rappresenta una lezione di accoglienza e di inclusione per chi soffre di questa intolleranza». Prevista una tavola rotonda sulla Celiachia a cui partecipa l’assessore alla sanità Sonia Viale. In Liguria accertati quasi 5 mila casi nel 2015 |

Venerdì 11 e sabato 12 agosto a Stella San Giovanni, in provincia di Savona, nella sala polifunzionale e negli spazi parrocchiali, si svolgerà la quarta edizione di “Danze e Pietanze”, la manifestazione che propone esclusivamente piatti preparati senza l’utilizzo di glutine.
L’iniziativa rappresenta l’unica sagra in Liguria e una delle poche in Italia in cui tutte le pietanze e le bevande proposte non contengono glutine: la manifestazione nel corso degli anni sta riscuotendo un successo sempre crescente. Gli organizzatori si propongono il duplice scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su una delle intolleranze alimentari più diffuse in Liguria e in Italia e, contemporaneamente, di offrire un momento di convivialità al riparo dalle conseguenze anche gravi della celiachia.

La sagra quest’anno ha ottenuto il patrocinio non solo del Consiglio regionale della Liguria, presieduto da Francesco Bruzzone, ma anche della Giunta: l’assessore alla sanità Sonia Viale parteciperà venerdì alle ore 18,30 nella piazzetta della canonica alla tavola rotonda sul tema “Celiachia: come riconoscerla, come affrontarla, come viverla”.

La sagra è organizzata dall’Associazione Anspi di Stella San Giovanni, dalla Parrocchia San Giovanni Battista e ha il patrocinio anche del Comune di Stella. Collabora all’evento AIC (Associazione Italiana Celiachia) Liguria.

«Sosteniamo convintamente da anni questa manifestazione perché rappresenta una preziosa occasione – spiega il presidente dell’Assemblea legislativa Francesco Bruzzone – per stimolare l’attenzione dei liguri sui problemi anche di tipo relazionale che provoca la celiachia, perché chi ne soffre non può partecipare ai consueti momenti di convivialità e di aggregazione, come sono le sagre paesane. Il Consiglio, dunque, ritiene importante premiare una iniziativa che sollecita la nostra sensibilità su questo problema e rappresenta concretamente una lezione di accoglienza e di inclusione».

Marna Garbarino dell’Anspi di Stella San Giovanni: «La nostra associazione, grazie al contributo dei propri volontari, si è fatta carico dei problemi che incontrava una famiglia della nostra comunità in cui due figlie soffrono di questa intolleranza. Abbiamo preso spunto dal loro caso per dimostrare, anche con la loro fondamentale collaborazione, che è possibile mangiare in compagnia con un adeguato menu di pietanze e bevande. Abbiamo iniziato nel 2008 – ricorda – inserendo nella tradizionale sagra di Stella una serata dedicata ai piatti senza glutine e dal 2014 abbiamo deciso di estendere questi menu all’intera manifestazione».

Ilaria Masìa, presidente dell’AIC Liguria: «La sagra di Stella è un’opportunità eccezionale per tutti i celiaci della Liguria e per i turisti presenti nella nostra regione ed è stata presa ad esempio da altre iniziative sul panorama regionale.

AIC Liguria sostiene fortemente le iniziative di questo genere, fornendo anche un supporto diretto attraverso i propri volontari.  Questa attività – aggiunge – si inserisce nella missione dell’associazione di migliorare la qualità della vita dei celiaci e delle loro famiglie. Per questo organizziamo, ad esempio, progetti educativi nelle scuole, seminari, corsi di cucina senza glutine, ma soprattutto possiamo contare su una rete di circa 150, tra ristoranti e locali, che vengono formati e monitorati dai nostri professionisti e volontari e che garantiscono un pasto senza glutine sicuro».

Programma della manifestazione
Venerdì alle ore 18.30 Tavola rotonda“Celiachia: come riconoscerla, come affrontarla, come viverla”.
Apertura degli stand gastronomici dalle ore 19.30 sia venerdì che sabato.
Venerdì ore 21 spettacolo di musica e animazione con “Di Roberto”
Sabato, ore 21 live music con il gruppo “I tre gotti”.

Programma della tavola rotonda
Intervengono Orietta Canu, vicepresidente AIC Liguria, Angela Calvi, responsabile del centro di riferimento per la diagnosi e cura della celiachia dell’ospedale Gaslini e presidente del Comitato scientifico AiC Liguria, Angelo Ferrari, direttore sanitario dell’istituto Zooprofilattico di Piemonte Liguria e Valle d’Aosta, Marna Garbarino, presidente dell’Anspi, e l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale. Coordina gli interventi il sindaco di Stella Marina Lombardi.

Anspi, Associazione nazionale San Paolo Italia, è un’organizzazione di volontariato che promuove interventi di natura sociale e culturale a supporto delle parrocchie.

Celiachia — La Celiachia è causata da un’intolleranza permanente al glutine, contenuto in alcuni cereali fra cui segale, orzo e frumento, che provoca un’infiammazione cronica dell’intestino tenue. Non esistono ancora terapie in grado di contrastare questa intolleranza e l’unica soluzione resta una dieta rigorosa con alimenti che non contengano glutine.
I casi riconosciuti di celiachia sono in costante aumento sin in Italia che in Liguria: nel 2015 sono stati 182 mila 858 di cui 4 mila 769 nella nostra regione; nel 2014 in Italia erano stati accertati 172 mila 197 casi, di cui 4 mila 428 in Liguria; due anni prima erano 148 mila 662 a livello nazionale e 3.969 a livello regionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*