Siccità, a Borghetto emessa ordinanza che vieta l’uso improprio dell’acqua potabile

Il Sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa, aderendo all’invito formulato da Ponente Acque ScpA gestore della rete idrica pubblica, in considerazione del fatto che le scarse precipitazioni atmosferiche, sia invernali che primaverili, stanno pregiudicando la ricarica delle sorgenti e delle falde dei pozzi che alimentano il civico acquedotto ha emesso apposita Ordinanza relativa alla limitazione di utilizzo dell’acqua potabile per scopi diversi dall’uso igienico-sanitario.

Con l’atto sindacale n. 78 del 25/07/2017, assunto a tutela della salute pubblica, è stato disposto, su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e per ora sino al 15 Settembre 2017, il divieto di utilizzo, dalle ore 7.00 alle ore 22.00, dell’acqua potabile per l’irrigazione di giardini ed orti, lavaggio di automezzi – strade – cortili ecc…, riempimento di piscine. Pertanto tutti gli altri usi diversi da quello alimentare, domestico e igienico sanitario sono perseguiti e sanzionabili.

Nonostante al momento non si possa parlare di emergenza idrica, l’Amministrazione Comunale di Borghetto Santo Spirito, senza creare allarmismi, raccomanda ai Cittadini un attento e responsabile uso della stessa acqua.

Il provvedimento discende dall’assenza di precipitazioni che sta determinando lo stato di siccità in queste zone, come in altre aree della regione e della Nazione, e si è reso necessario, a scopo precauzionale, al fine di limitare all’indispensabile il consumo di acqua potabile.

Afferma il sindaco Giancarlo Canepa: “questa ordinanza ha un duplice scopo, responsabilizzare i cittadini sull’utilizzo dell’acqua potabile e prevenire malaugurate carenze idriche. Siamo in costante contatto con i tecnici di Ponente Acque i quali monitorano frequentemente le falde acquifere del paese. Per fortuna i livelli sono buoni e non si evidenziano particolari criticità. La speranza è che la consapevolezza di un uso sostenibile della risorsa idrica possa diventare un aspetto culturale diffuso”.

Ponente Acque ScpA, unitamente al Comune, invita inoltre tutti i cittadini ad adottare ogni utile accorgimento finalizzato al risparmio di acqua. Oltre ai divieti imposti dall’ordinanza sono in distribuzione appositi volantini per un uso consapevole della risorsa idrica che suggeriscono i comportamenti da assumere, per un sensibile positivo impatto di tipo ambientale e civico, anche un non trascurabile risparmio economico per gli utenti.

Il perdurare delle attuali condizioni meteorologiche, caratterizzate da elevate temperature senza apporti meteorici, a lungo andare, con un notevole emungimento dalle falde per usi scriteriati può provocare lo stato di sofferenza per i corpi idrici, sia superficiali che sotterranei, determinando, in futuro, difficoltà di approvvigionamento.
L’ordinanza è stata comunicata a tutte le Forze di Polizia operanti sul territorio comunale, è pubblicata all’Albo Pretorio ed appositi manifesti informativi sono in corso di collocazione sul territorio comunale.

Ogni infrazione ai divieti contenuti nell’ordinanza sarà punita con l’applicazione di una pena pecuniaria che va da un minimo di euro 25,00 ad un massimo di euro 500,00, come disposto dalla vigente normativa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*