Festival Teatrale di Borgio Verezzi: in scena La vedova scaltra

di Claudio Alamanzi – Sarà la bravissima Francesca Inaudi ad aprire la 51esima edizione del Festival Teatrale di Borgio Verezzi. Insieme a lei un altro famoso volto della fiction nazionale, Giuseppe Zeno. Dopo l’entusismante anteprima di sabato (con “Le Bal di Jean Claude Penchenat) sarà una prima nazionale dedicata al classico di Carlo Goldoni a dare il via al fitto ed interessante programma della Rassegna 2017.

“La vedova scaltra” presenta un cast stellare: con la Inaudi e Zeno, due delle più famose star della fiction italiana, da giovedì fino a sabato, ci saranno infatti Fabio Ferrari, Renato Cortesi, Riccardo Bocci, Alessandra Cosimato, Andrea Coppone e Claudia Ferri. La regia è di Gianluca Guidi.

La divertente, raffinata e frizzante Commedia goldoniana in due atti è importantissima per la Storia del Teatro: essa rappresenta il punto di passaggio dalla Commedia dell’Arte (tutta basata sull’improvvisazione) alla commedia di carattere (che introdurrà i testi ed un primo accenno ad psicologia introspettiva dei personaggi che non saranno più soltanto delle semplici macchiette).

La rassegna proseguirà con il seguente programma. Il 17 luglio con la Prima Nazionale “Che cosa hai fatto quando eravamo al buio?” di Claude Magnier con Miriam Mesturino, Giorgio Caprile e Alessandro Marrapodi. Regia Giorgio Caprile.
Giovedì 20, venerdì 21, sabato 22 luglio (Prima Nazionale) “Un borghese piccolo piccolo” dal romanzo di Vincenzo Cerami,
con Massimo Dapporto, Susanna Marcomeni, Roberto D’Alessandro,
Fabrizio Coniglio e Federico Rubino. Adattamento teatrale e regia di Fabrizio Coniglio, Musiche originali di Nicola Piovani.
Giovedì 27, venerdì 28, sabato 29, domenica 30 luglio (Prima Nazionale) “Non mi hai più detto ti amo” Scritto e diretto da Gabriele Pignotta,con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia.
Mercoledì 2 – giovedì 3 – venerdì 4 agosto (Prima Nazionale9
“Queste pazze donne” di Gabriel Barylli, con Paola Quattrini, Emanuela Grimalda e la partecipazione straordinaria di Vanessa Gravina. Regia di Stefano Artissunch.
Domenica 6 agosto (Prima Nazionale) “Vivo in una giungla, dormo sulle spine” di Laura Sicignano e Shahzeb Iqbal, con Amanda Sandrelli, Luca Giordana e Alessio Zirulia. Regia di Laura Sicignano
Mercoledì 9, giovedì 10, venerdì 11 agosto (Prima Nazionale)
“Sabbie mobili – Angeli & Comici persi tra cactus sensibili e salotti mimetici” di Benvenuti, Aicardi, Formicola, Pistarino, con Roberto Ciufoli, Gaspare e Max Pisu. Regia di Alessandro Benvenuti.
Giovedì 17, venerdì 18 e sabato 19 e domenica 20 agosto (Nelle Grotte di Borgio Verezzi, opera itinerante) “Inferno” dalla Comedìa di Dante Alighieri, con la Compagnia Teatrale “Uno Sguardo dal Palcoscenico” e la partecipazione straordinaria di Miriam Mesturino e Manuel Signorelli.Regia di Silvio Eiraldi-

A chiudere il Festival del Teatro di Verezzi sarà “La cena delle belve”
martedì 22, mercoledì 23, giovedì 24 agosto in Prima Nazionale.
Di Vahè Katchà vedrà in scena Marianella Bargilli, Francesco Bonomo, Maurizio Donadoni, Ralph Palka, Gianluca Ramazzotti, Giancarlo Ratti, Emanuele Salce e Silvia Siravo. Regia di Julien Sibre e Virginia Acqua.
Per avere maggiori informazione sugli spettacoli e per prenotare è possibile telefobare al numero 019 610167. La biglietteria è aperta tutta la settimana con orario 10 e 30 – 13 e 16 e 30 – 18 e 30.