Pari opportunità, al via la commissione Confprofessioni

Al via la Commissione per le pari opportunità nelle libere professioni. Sulla scia delle diverse iniziative promosse sul territorio e dell’impegno assunto dalla Confederazione nell’ambito delle politiche di genere, si è insediato il 6 luglio scorso a Roma il nuovo organismo che avrà il compito di promuovere all’interno del sistema confederale i temi del disequilibro di genere, sviluppare azioni di studio, sensibilizzazione e proposte d’intervento.

La Commissione risulta composta da Claudia Alessandrelli, notaio, delegata dalla Giunta esecutiva nazionale di Confprofessioni; Anna Maria Granata, consulente del lavoro; Maria Paglia, dottore commercialista; Susanna Pisano, avvocato; Dominella Quagliata, psicologa.

Le professioniste chiamate da Confprofessioni «vantano una ricca esperienza sul campo delle pari opportunità e avranno il compito di promuovere analisi periodiche per monitorare la presenza di donne nelle professioni; individuare nuovi fabbisogni di welfare e forme di incentivazione del lavoro femminile; sostenere l’impegno confederale nell’ambito del progetto ProRete per la partecipazione delle professioniste nei cda delle società pubbliche e quotate. Il nuovo organismo rappresenta un importante impegno di responsabilità sociale ed è in linea con le iniziative già messe in cantiere da Confprofessioni con il Dipartimento delle Pari opportunità per lo sviluppo delle politiche di genere».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*