Esenzione dal pagamento della quota spesa sanitaria per gli appartenenti alle Forze dell’ordine

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità la mozione presentata da Alessandro Piana (Lega Nord Liguria-Salvini) e sottoscritta dai colleghi del gruppo Franco Senarega, Giovanni De Paoli, Alessandro Puggioni e Stefania Pucciarelli, che chiede alla giunta di promuovere il non assoggettamento al pagamento della quota di accesso e della compartecipazione alla spesa sanitaria in favore dei soggetti gli appartenenti alle Forze (Carabinieri, Forze Armate e Vigili del Fuoco), che non godono di copertura assicurativa INAIL. Il consigliere ha ricordato tutti i casi di esenzione dal ticket, previsti dalla delibera regionale del 24 maggio 1996: fra questi ci sono quelle per i lavoratori assistiti in seguito ad infortunio sul lavoro che godono della copertura INAIL.

«Rispetto a quest’ultima esenzione – ha aggiunto – restano esclusi i soggetti appartenenti alle Forze di Polizia, Arma dei Carabinieri, Forze Armate e Vigili del Fuoco, classificati con codice bianco in seguito agli infortuni sul lavoro, poiché gli stessi non godono di copertura assicurativa da parte dell’INAIL. Alcune Regioni – ha concluso – hanno stabilito che le prestazioni di pronto soccorso, erogate a seguito di infortunio sul lavoro subìto da soggetti appartenenti alle forze dell’ordine che non godono di copertura assicurativa INAIL, non siano assoggettate al pagamento della quota di accesso e della compartecipazione alla spesa».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*