Suoni sul Pizzo d’Evigno, l’evento musicale dell’Unione

Andora. Sarà il Coro Mongioje il protagonista del tradizionale “Concerto sul Pizzo D’Evigno”, evento dell’Unione Valmerula e Montarosio che quest’anno si sposta a Stellanello,  domenica 2 luglio, alle ore 18.00, in una location speciale: si tratta della grande e antichissima quercia situata nei pressi del Santuario di Nostra Signora della Visitazione di località Duranti.

Il concerto si unisce alla tradizionale festa gastronomica del Santuario della Visitazione che, dalle 19.00,  propone piatti tipici della tradizione locale, realizzati secondo ricette tradizionali. In menù gnocchi e i ravioli fatti a mano, il pane genuino, il brusso, ma anche grigliate di carne e specialità come capra e fagioli.
Il coro Mongioje canterà sotto l’antica quercia Roverella, bella e censita nel Registro degli Alberi Monumentali.

Nato nel lontano 1963, il coro prende il nome dall’omonimo monte (m.2630) delle Alpi Liguri. Il coro è stato fondato dal Maestro Emilio Lepre, a cui subentrò, dopo circa un anno, Guido Gorlero. Fino al 2012 è stato diretto da Elio Guglieri, che è anche l’elaboratore della maggior parte dei canti del repertorio attuale.

Il coro vanta un’attività di oltre 900 concerti in Italia, Francia, Svizzera, Austria, Germania e Polonia. Ha partecipato a numerose Rassegne Corali in Italia ed all’estero – quali il Festival Internazionale di Clusone (nel 1987 e nel 1992), il Meeting Internazionale di canto Corale di Danzica (Polonia), la Rassegna Internazionale di canto popolare di Tesserete (Svizzera), il Festival de Musique di Avignone (Francia), il Festival dei Cori di Terniz (Austria) – e a diversi concorsi corali di musica popolare.
Si è esibito nell’ultima puntata del Dopo Festival, esibendosi con alcuni brani e gag sotto la supervisione del Maestro Vittorio Cosma di Imperia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*