Bimbi in auto, prevenzione colpi di calore

Prevenzione colpi di calore ed episodi di bimbi in auto, il Vice Sindaco di Alassio scrive ai genitori dei bambini del “nido”. Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega ai Servizi Sociali e alle Politiche Scolastiche, ha inviato una missiva indirizzata a tutti i genitori dei bambini frequentanti il nido d’infanzia “Piccolo Principe”, al fine di informarli relativamente alle possibilità offerte dalla struttura e dall’ente in materia di sicurezza durante la stagione estiva, a seguito dell’ultimo, ennesimo e drammatico episodio che si è verificato recentemente in provincia di Arezzo, dove una bambina di 16 mesi è morta dopo essere stata lasciata dalla madre in auto sotto il sole per cinque ore.

“Il fenomeno dei genitori che dimenticano i propri figli in auto nel corso degli ultimi anni ha fatto moltissime vittime in tutto il mondo, non soltanto tra i bambini, ma anche nelle famiglie distrutte dal dolore per una distrazione quasi sempre occasionale, che ha conseguenze tragiche”, scrive il Vice Sindaco. “Mi permetto pertanto di proporre un suggerimento operativo dato dal Ministero della Salute in un opuscolo del 2015, ma quanto mai ancora attuale, reperibile al nido o in rete: si tratta della possibilità di farvi avvisare dal personale, qualora il vs bambino/a non sia stato accompagnato al nido e senza che voi abbiate avvertito dell’assenza”.

L’adesione è libera e facoltativa, attraverso la compilazione di un apposito modulo: sarà possibile rivolgersi alla Coordinatrice del nido per avere maggiori informazioni e comunicare la propria decisione. “Anche la tecnologia può essere d’aiuto”, spiega ancora il Vice Sindaco Zioni. “Esistono infatti anche dispositivi di allarme da porre sotto i seggiolini, seggiolini di allarme incorporato e diverse app che mandano messaggi di emergenza. Piccoli accorgimenti per prevenire e scongiurare il ripetersi di altri eventi tragici”.