Loano, escursione di due giorni al Rifugio Dante Livio Bianco

Mercoledì 20 e Giovedì 21 giugno “Loano non solo mare”, programma di escursioni curato dalla sezione loanese del C.A.I. con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano offrirà l’opportunità di partecipare all’escursione di due giorni al Rifugio Dante Livio Bianco (m 1910).

“Come è tradizione da alcuni anni, – spiega Beppe Peretti, accompagnatore di escursionismo del CAI – all’inizio dell’estate viene proposta una escursione di due giorni con il pernottamento presso un  rifugio. Quest’anno è la volta del Rifugio Dante Livio Bianco, una struttura del CAI di Cuneo, dedicata ad un valoroso comandante partigiano e grande alpinista,  che si trova nel vallone della Meris (Comune di Valdieri) nel cuore del parco delle Alpi Marittime.
Il rifugio sorge sui bordi del lago Sottano della Sella, uno spettacolare e panoramico bacino naturale, fra i più grandi delle Api Marittime, ai piedi del Monte Matto.
La partenza è prevista per mercoledì 21 giugno da piazza Valerga alle ore 7.30 con auto propria.
L’itinerario a piedi partirà dalla borgata di Sant’Anna di Valdieri lungo una  bella mulattiera che, tenendosi sempre sul fianco sinistro del torrente, con una costante e non troppo ripida salita rimonterà il vallone della Meris e ci porterà al lago e al soprastante Rifugio.
Lungo il percorso si incroceranno due piccole borgate, Tetti Biaisa e Tetti Paladin, si attraverserà l’ampia conca del Gias del Prato e successivamente il pianoro dove sorgono le ex case reali del Chiot: cammineremo nei territori che costituivano l’ex riserva reale di caccia (ora Parco delle Marittime). Lungo tutto l’itinerario e nella zona del rifugio sarà possibile, con un po’ di fortuna, avvistare camosci, stambecchi e marmotte. La sera faremo cena, pernottamento e colazione nel Rifugio.
E poi la mattina dopo si svolgerà l’escursione facoltativa al lago Soprano di Sella: dal rifugio si costeggerà il lago Sottano e con una vecchia e tuttora valida mulattiera si salirà con ampi tornanti dapprima al lago Mediano e poi al grande lago Soprano di Sella, con un dislivello di circa 450 m.
Il ritorno avverrà sullo stesso itinerario di salita.
Dopo il pranzo al sacco nel rifugio, nel primo pomeriggio si inizierà la discesa che in 3 ore circa ci riporterà alle macchine a Sant’Anna di Valdieri.”

Le escursioni del CAI sono gratuite. Per iscrizioni e informazioni contattare entro le ore 12.00 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa i numeri telefonici 019.67.23.66 o al 349.78.54.220.