Mancano risorse per gli interventi di manutenzione ordinaria per la difesa del suolo

Luca Garibaldi (Pd) durante il Consiglio regionale di oggi ha presentato un’interrogazione sottoscritta dai colleghi di gruppo Raffaella Paita, Juri Michelucci, Giovanni Lunardon, Sergio Rossetti e Valter Ferrando, in cui ha chiesto alla giunta di finanziare o cofinanziare gli interventi di manutenzione ordinaria di difesa del suolo, come è previsto dalla legge regionale 20 del 2006, anche per i Comuni con una popolazione superiore o uguale a 10.000 abitanti, e in che misura intende farlo.

Il consigliere ha rilevato che la Giunta il 19 maggio 2017 ha definito, tramite una delibera, il programma annuale di assegnazione delle risorse per gli interventi di manutenzione ordinaria per la difesa del suolo in cui sono stati definiti criteri di ripartizione delle risorse disponibili per 1 milione e 461 mila euro e l’esclusione dai contributi per i Comuni aventi popolazione superiore o uguale a 10.000 abitanti. «Tuttavia – ha aggiunto – la programmazione di questi interventi di difesa del suolo interessa anche i Comuni con una popolazione superiore o uguale a 10 mila abitanti, anche per quanto riguarda la manutenzione ordinaria degli alvei, le opere di difesa idraulica e dei versanti».

Per la giunta ha risposto l’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone. Giampedrone ha ricordato la drastica riduzione dei fondi nazionali destinati a questo capitolo, fondi che, pertanto, sono già esauriti. L’assessore ha spiegato che quest’anno è stato deciso di destinare le risorse ai Comuni più piccoli perché hanno maggiori difficoltà finanziarie per realizzare gli interventi di difesa del suolo, tuttavia non ha escluso di reperire nuove risorse per i Comuni più grandi nell’assestamento di bilancio.