Alassio, i giardini adiacenti al “muretto” intitolati a Mario Berrino

Alassio. Giardini comunali adiacenti al “Muretto” in memoria di Mario Berrino. È quanto proposto dalla Giunta Comunale di Alassio, che nella sua più recente seduta, su proposta del Sindaco Enzo Canepa, ha dato la propria unanime approvazione alla delibera relativa alla “Intitolazione giardini in prossimità del Muretto di Alassio al Maestro Mario Berrino”.

“Nello Statuto comunale è espressamente riconosciuto al Comune, nell’ambito della propria autonomia e funzioni, il compito di promuovere lo sviluppo civile, sociale, economico e culturale della propria comunità”, si legge nel documento. “È intenzione dell’Amministrazione intitolare al maestro Mario Berrino il tratto di giardini pubblici tra Piazza Libertà e Giardini Charlie Chaplin in prossimità del ‘Muretto’ di Alassio”.

“Mario Berrino è una figura ricordata con affetto da tutta la nostra comunità, una delle personalità che più hanno contribuito a rendere grande Alassio e illustre a livello nazionale e internazionale”, commenta il Sindaco di Alassio Enzo Canepa. “È nostra intenzione onorare la sua memoria intitolandogli i giardini adiacenti Muretto, monumento inventato da lui, conosciuto in tutto il mondo”.

L’intitolazione di nuove strade e piazze pubbliche, la variazione del nome di quelle già esistenti, nonché l’approvazione di targhe e monumenti commemorativi a persone decedute da oltre dieci anni può avvenire soltanto previa autorizzazione del Prefetto; per le intitolazioni, invece, a persone decedute da meno di dieci anni che si siano distinte per particolari benemerenze è consentita, a norma dell’art. 4 della legge n. 1188/1927, la deroga da parte del Ministero dell’Interno; una circolare (n. 18 del 29 settembre 1992) del Ministero dell’Interno ha fornito direttive alle Prefetture, titolari del potere di autorizzazione a decorrere dal gennaio 1993, per autorizzare intitolazioni di vie, piazze, monumenti e lapidi, scuole e aule scolastiche o altri luoghi pubblici a persone che siano decedute da meno dieci anni.

Non essendo presenti nell’ambito del territorio comunale uguali toponimi in alcuna area di circolazione, e dal momento che l’intitolazione non modifica alcuna numerazione civica, l’Amministrazione Comunale di Alassio ha deliberato di intitolare al maestro Mario Berrino i giardini nei pressi del “Muretto” e di trasmettere la copia del documento alla Prefettura di Savona.