Alberghiero Alassio: diplomini peril percorso didattico “Mani in Pasta”

Alassio. «Piccoli chef crescono ed imparano, attraverso l’universale culturale della cucina, a lavorare in team, a rispettare tempi e modalità delle consegne, grazie al percorso formativo “Mani in Pasta” organizzato nell’ambito dell’azione Scuola-Territorio del Piano Triennale dell’Offerta Formativa dell’Istituto Alberghiero di Alassio».

Le unità didattiche, dirette dallo chef Aurelio Pepe, hanno coinvolto le sezioni A, B e C della scuola dell’infanzia del comprensivo di Via Gastaldi di Alassio, con attività di cooperative learning e cooking team building finalizzate all’integrazione e alla socializzazione dei saperi e dei sapori. Il laboratorio della manualità e dell’arte culinaria ha consentito ai discenti di misurarsi, attraverso le ricette, con le leggi della chimica, della fisica e della matematica in cucina.

“Il progetto – come sottolineano le dirigenti scolastiche Simonetta Barile e Sabina Poggio – rappresenta l’esempio virtuoso di collaborazione tra istituti e docenti nell’ottica del modello di scuola comunità educante aperta e trasversale, capace di coinvolgere e cooperare all’interno del proprio bacino d’utenza”. Le attività didattiche hanno coinvolto oltre 60 alunni con 10 moduli didattici per sezione attraverso ricette che hanno spaziato dall’impasto semplice del pane al cake designer con la pasta di zucchero.

“Ho partecipato con piacere alla cerimonia di premiazione di questa lodevole iniziativa, nella quale i bambini hanno potuto apprendere nozioni importanti e conoscere da vicino la cucina e le opportunità offerte dall’Istituto Alberghiero per il loro futuro formativo e lavorativo. Ringraziamo gli istituti partecipanti, i dirigenti, i docenti e gli organizzatori di questo progetto che ha coinvolto tanti giovani del territorio”, ha commentato Monica Zioni, Vice Sindaco di Alassio con delega alle Politiche Scolastiche ed Educative.

Mani in Pasta, ideato e diretto dallo chef Aurelio Pepe in collaborazione con le docenti Antonella Puppo, Anna Maria Saraco, Paola Lanzavecchia, Erika Delfino, Sara Figliuzzi, Laura Parodi e Nivis Morano, attraverso il Centro Studi del “Giancardi”, sarà promosso attraverso educational anche alle scuole dei Comuni limitrofi.