Sassello, la biblioteca dei piccoli “Tararì Tararera” festeggia il primo compleanno.

“Un piccolo sogno è diventato una bella realtà”, a distanza di un anno dall’inaugurazione gli Amici del Sassello desiderano festeggiare il primo compleanno della biblioteca per bambini e per ragazzi Tararì Tararera. “Vi aspettiamo sabato 3 giugno alle 16.30, nel giardino del museo Perrando a Sassello, per spegnere tutti assieme la prima candelina della torta: una merenda per tutti i bambini accompagnata da tante letture. Saranno con noi due padrini d’eccezione : Anselmo Roveda, giornalista, scrittore e coordinatore redazionale del mensile Andersen, la rivista e il premio dei libri per ragazzi, e Francesco Langella, direttore regionale AIB Liguria e direttore della Genova – Biblioteca Internazionale per ragazzi De Amicis.

“Molte attività sono state svolte in questo primo anno di vita, ed accanto alla possibilità di prendere in prestito libri, sono stati organizzati laboratori, incontri di approfondimento con gli autori o semplicemente una giornata di lettura in compagnia, all’insegna della cultura.

Grazie all’interessamento delle insegnanti della scuola di Sassello, abbiamo portato la scuola in biblioteca organizzando una serie di letture per l’asilo nido, la scuola di infanzia e la scuola primaria. Visto che la scuola dista meno di 100 metri dalla sede della biblioteca, i bambini hanno potuto raggiungere le sale di lettura con una bella passeggiata a piedi. Abbiamo aperto una pagina facebook, un sito web ed un piccolo blog, tramite i quali la biblioteca parla a tutti cercando di diffondere il piacere della lettura.”

Sabato 3 giugno nell’occasione verranno inaugurati i nuovi locali della biblioteca, sistemati grazie alla donazione della fondazione De Mari, e il nuovo “spazio morbido” dedicato ai bimbi più piccoli. “Con questo evento”, aggiunge Donatella Monego, responsabile del progetto biblioteca dei bambini e dei ragazzi di Sassello, “daremo il via al ricco programma estivo della nostra biblioteca…venite ad informarvi, vi aspettiamo!”