Nel week-end di celle ligure splende l’atletica arcobaleno

Il nuovo ed un po’ “pavoneggiante” impianto di Celle Ligure supera a pieni voti l’esame organizzativo dei Campionati Italiani Assoluti e Challenge di Staffette. E per gli organizzatori (il Centro Atletica Celle Ligure e l’Atletica Arcobaleno Savona, affiancati dai Comuni di Varazze e Celle Ligure) la soddisfazione è totale, considerato sia il buon numero di atleti/e in gara nelle prove di contorno riservate settore giovanile (molti di questi tesserati CA Celle ed Atletica Varazze e prontissimi, assolto l’impegno agonistico, a supportare i “grandi” nella gestione organizzativa) che la presenza ed il riscontro agonistico d’eccellenza delle formazioni Arcobaleno schierate.

Copertina in rosa, e non potrebbe essere altrimenti considerati i 2 ori e l’argento portati a casa dalle girls del team di un gongolante Presidente Santino Berrino.
4×800 Campione d’Italia = maglia bianca con tricolore per Charlotte Bontemps, Chiara Meliga, Veronica Mordeglia e Stefania Biscuola. Il tempo è di 9.39.53, ragazze in testa dall’inizio = di più cosa possiamo dire? Brave!
4×400 (Challenge) = vittoria anche in questa gara, con una prestazione globale di 3.56.51 che è di fatto il nuovo record sociale (in 25 anni di storia Arcobaleno) e abbondantemente minimo per i Campionati Italiani Assoluti di Trieste. Artefici dell’impresa Alessia Peduzzi, Sara Toesca, Erika Raseni, Stefania Biscuola.
4×1500 = Argento per Charlotte Bontemps, Giovanna Malerba, Chiara Meliga e Arianna Pisano. Il crono è di 20.40.18 e il risultato premia quattro ragazze sempre pronte a difendere i colori societari, sin dalle prime gare di cross dell’anno.
4×200 – il 6° posto (conquistato in finale in 1.47.08) premia la formazione schierata con Chiara Aime, Erika Raseni, Isabella Chiarappa e Ilaria Accame. Nella fase di qualificazione è peraltro risultato determinante l’impegno in prima frazione di Valeria Paglione (purtroppo impossibilitata a correre la finale a causa di un risentimento muscolare).
4×100 – 8° posto in 51.39 per Martina Anfosso, Chiara Aime, Angelica Liscio e Ilaria Accame. Una formazione giovanissima ma già pronta per sfide importanti.

I boys si sono a loro volta ben difesi, pur raccogliendo qualche medaglia in meno rispetto alle ragazze.
4X200 – E’ bronzo grazie ai 4 moschettieri Damiano Porcu, Stefano Pasquato, Francesco Rebagliati e Luca Biancardi. Il crono di 1.30.26 è sicuramente piuttosto valido. Solo un piccolo rammarico per un cambio un po’ troppo lungo tra i primi due frazionisti.
4×1500 – Bronzo anche per Vincenzo Stola, Patrick Giannullo, Nicolò Basso e Maurizio Fiorini. Il crono finale è di 17.25.73.
4×800 – Abbinamento in serie non fortunata (a consuntivo la meno forte) che forse impedisce un risultato ancora migliore. Ma l’8.04.49 relizzato da Federico Freri, Riccardo Bado, Patrick Giannullo e Samuele Angelini rappresenta il nuovo record ligure per la categoria juniores e lascia intravedere un interessante futuro per i 4 ragazzi, oggi vincitori con facilità della propria batteria ma settimi nella classifica generale.

4×100 – Damiano Porcu, Luca Biancardi, Stefano Pasquato e Daniele Dini chiudono in 43,49. Crono dignitoso. Qui è forse il secondo cambio, un po’ troppo lungo, a precludere l’accesso in finale. Ma l’ottavo posto non è sicuramente da disprezzare.

4×400 – Anche in questo caso si chiude in ottava posizione. Paolo Giacobbe, Samuele Angelini, Federico Freri e Francesco Rebagliati portano il testimone al traguardo in 3.26.65.
Per il commento generale sulla due giorni riprendiamo, con citazione d’obbligo, quanto riportato in home page sul sito www.fidal.it.
Challenge staffette: la prima giornata – 27 Maggio 2017
In archivio la prima giornata del Challenge Nazionale di Staffette 2017. Ad accogliere la terza edizione della manifestazione è la rinnovata pista del centro sportivo Olmo-Ferro di Celle Ligure (SV).

4×100 – In un pomeriggio illuminato da un sole quasi estivo, ad aggiudicarsi la vittoria sono state le lombarde dell’Atl. Lecco-Colombo Costruzioni capitanata dalla staffettista della 4×400 azzurra Elena Bonfanti in seconda frazione. Con lei anche Valentina Dragone, Elisa Rossi e Giulia Mazzoleni che hanno contribuito al crono di 46.79. Il miglior tempo di giornata, 46.63 in batteria, era stato firmato dalle ragazze de La Fratellanza 1874 Modena poi squalificate in finale (seconde) per cambio fuori settore. Promosse al secondo posto le liguri dell’Atletica Spezia Duferco (47.86) seguite dalle allieve della Bracco Atletica (48.13). La prova maschile ha, invece, premiato la Delogu Nuoro (Gianpietro Fronteddu – Francesco Carrieri – Daniele Pisanu – Elias Sagheddu) davanti a tutti in 41.37. Il quartetto sardo ha avuto la meglio sui piemontesi dell’Atletica Mondovì (41.63) e sugli altoatesini dell’Athletic Club 96 Alperia (42.46).

4×400 – E’ l’Athletic Club 96 Alperia il club che conquista la staffetta del Miglio trascinata da Gabriele Prandi, Abdessalam Machmach, Isalbet Juarez e Brayan Lopez. 3:15.41 il tempo impiegato dalla formazione altoatesina sui quattro giri di pista in cui hanno preceduto Cento Torri Pavia (3:16.50) e SS Trionfo Ligure (3:17.59). Tra le donne la spuntano le padrone di casa dell’Atletica Arcobaleno Savona (Alessia Peduzzi – Sara Toesca – Erika Raseni – Stefania Biscuola) che si lasciano alle spalle in 3:56.51 il CUS Torino (3:57.57) e Atl. Spezia Duferco (4:08.48). Le prime tre staffette classificate nella 4×400 e nella 4×100 portano a casa la qualificazione automatica per i prossimi Campionati Italiani Assoluti di Trieste.

4×1500 TRICOLORE – Assegnati i titoli italiani delle 4×1500. Al maschile affermazione dell’Atl. Valle Brembana che con Luigi Ferraris, Samuel Medolago, Nadir Cavagna e Danilo Gritti conducono il testimone al traguardo in 16:15.62 con oltre un minuto di vantaggio su Atl. Vighenzi Padenghe (17:17.32) e Atl. Arcobaleno Savona (17:25.73). Tra le donne vestono, invece, la maglia di campionesse nazionali Vanessa Pieri, Giulia Renzini, Giulia Giorgi e Laura Marchesini – portacolori della Libertas ARCS CUS Perugia – che superano 20:00.81 a 20:40.18 l’Atletica Arcobaleno Savona.
Challenge staffette: assegnati 4 titoli – 28 Maggio 2017
A Celle Ligure Atl. Lecco-Colombo Costruzioni e Athletic Club 96 Alperia conquistano i titoli della 4×200, Atletica Arcobaleno Savona e La Fratellanza 1874 quelli dalla 4×800.

Giornata conclusiva oggi a Celle Ligure (SV) per il Challenge Nazionale di Staffette 2017. La terza edizione della rassegna ha visto la doppietta dell’Atl. Lecco-Colombo Costruzioni, che dopo la vittoria nella 4×100 di ieri fa suo il titolo della 4×200. Il quartetto è lo stesso della prima giornata, con Giulia Mazzoleni, Valentina Dragone ed Elisa Rossi a lanciare in ultima frazione la staffettista della 4×400 azzurra Elena Bonfanti, che conduce le lombarde al traguardo in 1:38.79. Leggermente più staccate le ragazze della Bracco Atletica (Camilla Garotta – Luisa Omacini – Valeria Paccagnella – Alessia Brunetti) hanno la meglio in 1:40.17 su quelle dell’Atletica Mondovì (Maria Pia – Baudena Michela Sibilla – Francesca Roattino – Debora Nemin) in 1:40.55. Fra gli uomini tornano sul podio Athletic Club 96 Alperia e Atl. Mondovì, ieri seconda e terza nella 4×100 e oggi rispettivamente d’oro e d’argento. 1:27.59 il crono dei bolzanini Kevin Giacomelli, Alessandro Monte, Isalbet Juarez e Brayan Lopez, 1:28.82 quello dei cuneesi Ludovico Sanna, Federico Stantero, Ferdinando Mulassano e Cristian Mamino. Terzi i liguri dell’Atletica Arcobaleno Savona Damiano Porcu, Stefano Pasquato, Francesco Rebagliati e Luca Biancardi (1:30.26).

La nuova pista del centro sportivo Olmo-Ferro assegna anche i titoli della 4×800. A vincere quello femminile, con un vantaggio di oltre 7 secondi, è l’Atletica Arcobaleno Savona, che così sale sul podio su 5 delle 10 gare in programma nel Challenge 2017. Questa volta sono Charlotte Bontemps, Chiara Meliga, Veronica Mordeglia e Stefania Biscuola a trascinare il club sul gradino più alto, superando in 9:39.53 le genovesi del Trionfo Ligure (9:46.80) di Camilla Lugaro, Chiara Calcagno, Linda Fossa e Ludovica Cavalli. Terza l’Atl.Gaglianico in 10:00.90. Al maschile La Fratellanza 1874 il titolo d della 4×800 grazie a Kevin Menzani e Michele De Berti, Lorenzo Lamazzi e Riccardo Tamassia (7:34.36). Al secondo posto l’Atl. Bergamo 1959 Oriocenter trascinata dal campione italiano allievi di cross Abdelhakim Elliasmine in ultima frazione (7:38.24) e al terzo l’ASD Francesco Francia in 7:52.42.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*