Galtieri, traffico in tilt ad Alassio: “ Programmazione, vocabolo sconosciuto all’amministrazione del sindaco Canepa”

Alassio. «Anche questa mattina abbiamo avuto la riprova che la “programmazione” per l’amministrazione del sindaco Enzo Canepa di Alassio, è un vocabolo sconosciuto». È quanto sostiene il consigliere Angelo Galtieri, capogruppo Lista “ Insieme X “, che ha di mira i «Lavori di scarificazione dell’asfalto in via Diaz lato monte, circa 200 metri, tra la piccola rotonda super trafficata al mattino, per giunta di lunedì, all’ora in cui bambini e ragazzi vanno alle scuole di via Neghelli e via Gastaldi, e il sottopasso della ferrovia, un crocevia nevralgico per il traffico cittadino perché riceve anche i veicoli diretti o provenienti dall’ Aurelia bis».

«Chi conosce la città – spiega Galtieri – sa che in particolare ad inizio settimana questo crocevia nevralgico, ancor più ora a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione balneare, è assai trafficato perché tutti sono molto operosi e si spostano con affanno per assolvere ai propri impegni lavorativi. Questa mattina già alle 8 c’erano code infinite sia per chi giungeva in città da Laigueglia, la fila arrivava sin dove un tempo c’era il noto locale “La Capannina” e code anche sin dalla rotonda della Stazione ferroviaria in direzione sempre di via Diaz».

«Spiace constatare che la mancanza di programmazione coinvolga anche il comando di Polizia municipale: tanti i cittadini che hanno lamentato l’assenza di Agenti della municipale a supporto e coordinamento della viabilità così congestionata, ad un orario così critico, che ha mandato il traffico in tilt. Quousque tandem abutere, Canepa, patientia nostra?», conclude il consigliere Angelo Galtieri richiamando provocatoriamente alla memoria il celebre inizio della prima catilinaria di Cicerone (NdR: “Quo usque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?” / “Fino a quando, Catilina, abuserai della nostra pazienza?”).