Guglielmelli, “si può affermare che il modello di Fabbriche Aperte sia vincente e faccia scuola”

“Fabbriche Aperte si conferma un format di successo, da ripetere e replicare anche in altri territori”. Così Elio Guglielmelli, Presidente dell’Unione degli Industriali della provincia di Savona, commenta la notizia del lancio del progetto pilota “Ragazzi in Azienda”, iniziativa annunciata dalla Regione Liguria e da Confindustria Liguria, che porterà i ragazzi delle scuole di Genova, La Spezia e Imperia in visita a numerose aziende del territorio. “L’Assessore Regionale Ilaria Cavo ha mantenuto quanto promesso proprio nella nostra sede, in occasione della presentazione di Fabbriche Aperte, quando aveva dichiarato l’intenzione di prendere la nostra iniziativa come esempio da ripetere anche nelle altre province: oggi, si può affermare che il modello di Fabbriche Aperte sia vincente e faccia scuola, anche al di fuori della provincia di Savona”.

“Oggi più che mai è fondamentale che i giovani entrino a contatto con le realtà produttive del proprio territorio, per avere una prospettiva più ampia e più completa in merito al loro percorso formativo e lavorativo, nonché per avere conoscenza delle opportunità presenti in provincia di Savona e, ora, in tutta la Liguria”, prosegue Guglielmelli.

“Siamo estremamente orgogliosi di Fabbriche Aperte e dei risultati importanti conseguiti in questi anni, ottenuti grazie a chi ci ha creduto fin dal primo giorno, agli enti e alle aziende partecipanti. La nascita e l’avvio di progetti analoghi è il riconoscimento del grande valore dell’iniziativa, che va sostenuta, per consentire agli studenti di conoscere le nostre eccellenze e di effettuare scelte consapevoli per il proprio futuro”, conclude Elio Guglielmelli, Presidente dell’Unione degli Industriali della provincia di Savona.