Savona, ok della giunta allo schema di bilancio consuntivo 2016

“La manovra del 2016 inizia a dare i suoi frutti”. Così Silvano Montaldo, Assessore a Bilancio, Patrimonio, Società Partecipate e Tributi del Comune di Savona, commenta l’approvazione, da parte dell’Amministrazione Caprioglio, dello schema schema di bilancio consuntivo dell’anno 2016, adottato nel corso dell’ultima seduta di Giunta e da sottoporre all’esame del Consiglio Comunale.

“L’anno 2016 si chiude con i seguenti risultati: un avanzo di amministrazione di Euro 5.768.940,36. A questo avanzo vanno però tolte le quote accantonate 12.663.462,92, le quote vincolate 16.976.387,75, la parte destinata agli investimenti 537.770,20”, spiega Montaldo. “Pertanto il saldo negativo al 31.12.2016 ammonta a -24.408.680,61. In estema sintesi il risultato è così composto: 13.149.655 il disavanzo già dichiarato il 9 agosto 2016 con l’apertura della procedura ri riequilibrio finanziario 10.549.094,63 deficit ante 2015 derivante dall’armonizzazione contabile e riaccertamento residui straordinari 2014 – di cui 11.302.602,63 per il quale si è scelto un rateizzo in 30 anni”.

“Dai numeri conseguiti si può chiaramente evincere che i primi risultati della manovra messa in atto nell’anno 2016 iniziano a dare i loro frutti, seppur l’andamento delle entrate e della riscossione evidenzi sempre un rallentamento che ha necessariamente portato a effettuare una nuova eliminazione prudenziale di residui attivi di vecchia generazione, pari a 1.5 milioni”, dichiara ancora Montaldo. “Come tutti ricorderanno all’apertura delle procedure di riequilibrio finanziario il bilancio non rispettava il pareggio per circa 4 milioni di spese correnti: con le manovre correttive messe in atto da luglio a dicembre questo margine si è sensibilmente ridotto (-196.022) e ci ha anche permesso di approvare il bilancio di previsione dell’anno 2017 con un avanzo di amministrazione che permette di iniziare a rientrare in un decennio del disavanzo, oltre che per la sentenza dei derivati ed i crediti deteriorati per un ammontare superiore a 13 milioni”.

“I risultati a consuntivo dell’anno 2016 confermano la necessità o meglio l’obbligatorietà delle scelte che sono state operate sia in termini di risanamento che di tagli, seppur dolorosi: scelte che riporteranno il Comune di Savona a poter operare, ci auguriamo nel più breve tempo possibile, nella normalità finanziaria”, conclude l’Assessore al Bilancio Silvano Montaldo.