25 Aprile, ad Andora il ricordo della Resistenza

Andora. Il ricordo dei partigiani caduti nei discorsi delle istituzioni, dei superstiti e nei disegni degli studenti della scuola Secondaria di Primo Grado di Andora che il 25 aprile decoreranno il palco della cerimonia ufficiale e che saranno premiati dai rappresentanti dall’ANPI di Andora e dal sindaco Mauro Demichelis.

Al centro della Cerimonia del 25 Aprile, che si svolgerà dalle ore 10.00 nei pressi del Monumento ai Martiri della Libertà di via Clavesana, ci sarà l’importanza della memoria come veicolo di valori da tramandare ai giovani e al futuro, nel ricordo del sacrificio dei partigiani di Andora.

“È nel dialogo fra passato e presente, fra la testimonianza dei partigiani e l’invito alla riflessione e alla conoscenza fatto ai ragazzi, l’essenza della celebrazione del 25 aprile che non deve risolversi in una cerimonia formale ” – ha detto Mauro Demichelis, sindaco di Andora.

Presenti, come tradizione, i ragazzi delle scuole di Andora.

“Il 25 Aprile rappresenta un momento corale per tutta la comunità di Andora e la partecipazione degli studenti delle scuole medie ne conferma il fondamentale messaggio di futuro – dice Daniele Martino, consigliere delegato all’Istruzione – Per questo motivo, ringrazio le ragazze e i ragazzi dell’ Anpi di Andora, su tutti Nicoletta Caramello e Serena Ziliani, Davide Sturaro e Gianluca Guardone per il tesoro di esperienza messo a disposizione degli adulti di domani”.

Il programma

Alle ore 10 ci sarà l’alzabandiera. Alle 10.15 la Santa Messa. Alle ore 10.45 ci sarà il saluto del Sindaco Mauro Demichelis seguito dall’orazione affidata a un rappresentante della sezione locale dell’ANPI.

La cerimonia si chiuderà con la premiazione del miglior disegno fra quelli partecipanti al concorso indetto dall’ANPI di Andora e riservato agli studenti della Scuola Primaria di Secondo grado che hanno partecipato ad un incontro con il fumettista Frank Gallo che ha dedicato un fumetto al partigiano Ferro di Albenga.

Il vincitore sarà premiato con un buono da spendere per l’acquisto libri.