Savona, “Essere umano”: un incontro per parlare di Resistenza ieri e oggi

Savona. “Essere umano”: giovedì 20 aprile alle ore 18 presso la Libreria Ubik si terrà un incontro per parlare di Resistenza ieri e oggi, e per presentare la canzone inedita composta dal musicista Fabio Lagasio Pesenti, scritta da Simona Rossi e ideata da “Accoglienza Savona” che verrà cantata alla fiaccolata del 24 aprile. Partecipano Liuba Cardaci (scrittrice), Renato Ghisolfi (vice presidente ANPI di Vado Ligure), il partigiano “Tuono” Giuseppe De Grandi (presidente ANPI Vado Ligure) e altri partigiani.

Si ttratta di un incontro propedeutico alla giornata del 25 aprile al Priamar di Savona, e alle due cene di autofinanziamento il 21 aprile nella SMS Cantagalletto (14 euro) e il 22 aprile nella SMS Marmorassi (17 euro). Prima dell’incontro, visione del documentario del discorso del 1955 di Piero Calamandrei agli studenti milanesi.

Nell’incontro, speghiano gli organizzatori, «si vuole parlare di Resistenza ieri e oggi. Il 25 aprile rappresenta la giornata simbolo in Italia dove sono nate le discriminazioni: ebrei, dissidenti, omosessuali, ecc. Ancora al giorno d’oggi le discriminazioni sono ovunque nel mondo, ma anche nel nostro paese. Vogliamo proporre la canzone“Essere umano” ideata da “Accoglienza Savona”, scritta per l’occasione per parlare di libertà, di uguaglianza, di differenza (“…diverso è ogni uomo, diversità è ricchezza, la libertà è il diritto di essere chi sono…”), per riproporre l’attualità dei valori sempre attuali legati alla festa della Resistenza».

«L’ANPI e varie associazioni che sostengono le iniziative del 25 aprile vi invitano quindi a partecipare alla fiaccolata di lunedì 24 aprile (che partirà alle ore 20 da vari quartieri: piazza Lavagnola, S.M.S. La Rocca e Fornaci) e ad imparare il ritornello della canzone che sarà eseguita in piazza Martiri prima e dopo le cerimonie ufficiali da Fabio Pesenti, e cantata da Johanna Mosquero, da Simona Rossi autrice del testo, dai bambini e dai ragazzi della scuola di canto della scuola comunale di musica Arturo Toscanini e da tutti noi. Perché nonostante tutto Savona Resiste».