Fior d’Albenga 2017: il 15 aprile il taglio del nastro

Albenga. Presentato il programma di Fior d’Albenga 2017, la manifestazione di decorazioni floreali che si terrà dal 15 aprile al 14 maggio. Saranno presenti, anche quest’anno, diversi Comuni limitrofi con le policrome aiuole che promuoveranno le peculiarità dei vari territori.

Le new-entry di quest’anno sono il Comune di Garlenda, che alla prima partecipazione è affiancato da alcune delle proprie eccellenze, il Fiat 500 Club Italia, la Pro Loco Garlenda e il Golf Club Garlenda, che grazie al supporto tecnico di quest’ultimo realizzerà un’aiuola ispirata ad una buca da golf, nella quale verrà posizionata una splendida 500. Il giorno di Pasquetta, la Pro Loco proporrà il Pan Fritto, prelibatezza alla quale Garlenda dedica una festa apposita nel mese di Agosto.

Prima partecipazione anche per i Comuni delle Valli Pennavaire e Neva quali Castelbianco, Castelvecchio di Rocca Barbena, Erli, Nasino e Zuccarello, che con Cisano sul Neva allestiranno un’aiuola che illustrerà le caratteristiche del territorio ossia le attività outdoor, i castelli, le viti e l’ulivo.
Il Comune di Villanova d’Albenga rappresenterà quest’anno una pista di aeroporto, una piccola coltivazione di violette e a promozione dell’ippodromo saranno presenti alcuni pony che permetteranno il battesimo della sella a tanti bambini.

Riferimenti più “internazionali” saranno rappresentati dai Comuni di Alassio ed Andora; Alassio ricorderà la presenza degli inglesi già dal 1875 con pannelli fotografici che creeranno un percorso immaginario nei luoghi fondamentali come la ex Chiesa Anglicana, l’Hambury Tennis e Villa Pergola. Andora ricorderà il grande scrittore Thor Heyerdahl e il gemellaggio con la città di Larvik luogo natio dello scrittore ed esploratore norvegese che elesse Andora a sua città dopo l’epica impresa del Kon Tiki dalla quale trasse ispirazione per l’omonimo libro.

Le associazioni di categoria, oltre all’impegno per l’allestimento dei giardini, nei weekend promuoveranno in piazza i prodotti della piana e l’imprenditoria femminile; hanno voluto essere presenti anche le scuole superiori (Istituto Agrario, Liceo, ITIS ed Istituto Alberghiero) con laboratori vari che spazieranno dal riciclo alla presentazioni delle eccellenze enologiche del territorio alla tecnologia in agricoltura.

Moltissime ancora le iniziative che vedranno protagoniste le eccellenze del territorio, il consorzio della lavanda presenterà i vari tipi coltivati e la filiera del prodotto, sarà presente la tartaruga autoctona Emys, i fiori eduli presentati con uno show cooking da Gloria Enrico, degustazione di pan fritto, tanta solidarietà con gare di torte, distribuzione di piante a offerta libera, asta di beneficenza. Ancora mostre fotografiche, mostre pittoriche, presentazione di Rotary Albenga del progetto di Bike Park, Slow Food con i presidi liguri, musica, un’estemporanea di pittura e tanto altro. Saranno presenti anche alcuni sponsor, in primis la Gino S.p.A. che ha scelto Fior d’Albenga come vetrina nella quale presentare le sue auto, diverse aziende che porteranno i loro prodotti, dalle lumache, ai fiori, alla birra artigianale e ai formaggi Dop.

Tra le novità “social” di quest’anno, per la prima volta Fior d’Albenga avrà un sito “tutto suo”, un canale instagram e una pagina FB dedicata; un nuovo marchio contraddistinguerà la manifestazione e per includere, oltre alla Flor.As, che da sempre allestisce la manifestazione, tutte le associazioni di categoria del mondo agricolo, Coldiretti C.I.A. e Confagricoltura, è stata creata una nuova associazione denominata proprio “Fior d’Albenga” che lavorerà anche negli anni a venire alla progettazione e alla realizzazione dell’evento.