Alassio, Vinai: “nessun aumento per la raccolta rifiuti”

“Promessa mantenuta: nessun aumento per la raccolta rifiuti”. Così Angelo Vinai, Assessore all’Ambiente del Comune di Alassio, commenta l’approvazione del piano finanziario del servizio di gestione rifiuti urbani e la determinazione delle tariffe 2017, entrambe approvate dalla maggioranza nel corso dell’ultima seduta del Consiglio Comunale. “Nel bilancio, siamo riusciti, con impegno e senso di responsabilità, a cominciare a cambiare le modalità di conferimento, al fine di offrire ai cittadini e agli utenti il migliore servizio possibile”.

Le novità inserite nel piano prevedono l’introduzione del servizio di raccolta cosiddetto “porta a porta” nel territorio comunale situato al di sopra della tratta ferroviaria. “La ferrovia funge da linea di demarcazione della città: nella parte a monte verrà introdotto il servizio di raccolta porta a porta spinto, a partire dal prossimo primo maggio, con quindici giorni di prova. Saranno rimossi circa 300 cassonetti nella Fenarina, nelle frazioni di Moglio e Solva. Una minima parte dell’utenza, con il cambio del servizio, dal momento che godrà dei privilegi del porta a porta, non avrà più alcune agevolazioni”, afferma ancora Vinai. “Se i risultati saranno come ci auguriamo, a partire dal gennaio 2018 il nuovo sistema potrà entrare a regime, con notevoli ricadute positive per la nostra Città”.

In previsione del nuovo sistema, sarà avviata una campagna di sensibilizzazione e informazione a cura dell’Assessorato all’Ambiente, con incontri con la cittadinanza e materiale informativo, per illustrare le novità che entreranno in vigore. Nel periodo di sperimentazione, l’Assessorato all’Ambiente potrà contare sulla collaborazione delle associazioni dei Carabinieri in pensione, gli Alpini, la Protezione Civile e il Comando di Polizia Municipale; inoltre, è prevista una collaborazione con gli ‘Steward dell’Ambiente” per un migliore monitoraggio del servizio.

Per l’area di Alassio a valle della ferrovia, invece, dal 15 maggio al 30 settembre sarà confermato il servizio aggiuntivo già sperimentato lo scorso anno, che prevede per gli esercizi commerciali tre passaggi (dalle 13 alle 16, dalle 17 alle 20, dalle 21 alle 24) oltre al passaggio per l’indifferenziata dopo le 22.

“Questo rappresenta per noi un traguardo importante, ma anche un punto di partenza. L’obiettivo è incrementare la percentuale di raccolta differenziata della nostra Città, raggiungendo entro il 2020 il 65%, un risultato alla nostra portata e sul quale siamo fiduciosi. Come sempre, siamo a richiedere la collaborazione da parte della cittadinanza, per poter avere una Alassio sempre più pulita e per garantire un sempre migliore rispetto dell’ambiente. Spiace che non tutti abbiano apprezzato il nostro impegno, a cominciare da quei consiglieri di minoranza che per tre anni hanno gridato ‘al lupo al lupo’ parlando di aumento delle tariffe e oggi, delusi di fronte al mancato aumento da parte della nostra Amministrazione, non sanno più cosa dire. Noi parliamo di dati. Tutto il resto sono chiacchiere, che lasciamo volentieri ad altri”, conclude Angelo Vinai.