Savona la Giunta si sfalda: l’assessore Bellingeri rassegna le dimissioni

Savona, la Giunta si sfalda: Cristina Bellingeri oggi ha rassegnato le proprie dimissioni da Assessore con delega a Sociale, Sanità, Politiche scolastiche ed educative, Politiche abitative, Integrazione e convivenza, Rapporti con il volontariato del Comune di Savona. Con una lettera indirizzata al Sindaco Ilaria Caprioglio, l’Assessore rassegna formalmente l’incarico ai sensi del comma 1 dell’art. 20 dello Statuto Comunale.

Le motivazioni “ufficiali”? “Impegni professionali e familiari gravosi mi costringono a questa decisione”, si legge nella nota di dimissioni. “Ho condiviso con Lei, i colleghi di Giunta e di Consiglio Comunale, le criticità legate al governo della città, mantenendo sempre fermi i valori che debbono ispirare tutti coloro che, in politica, vogliono servire il bene comune: impegno, lealtà, rispetto delle regole, ascolto delle persone. Ho portato avanti il mandato con tenacia, umiltà e correttezza, mettendo in gioco tutto quello che avevo e che sono, scegliendo di fare una politica fatta di molto lavoro e di poche apparizioni”.

“Ringrazio di cuore tutti coloro che in questo periodo mi sono stati vicini, i miei colleghi di Giunta e di Consiglio, gli amici e i colleghi dell’opposizione. A chi prenderà il mio posto, l’augurio sincero di buon lavoro e la disponibilità piena a un passaggio di consegne votato alla massima collaborazione nel rispetto del bene più grande, il bene delle persone di questa comunità”, conclude Cristina Bellingeri nella lettera.

“Prendo atto delle dimissioni rassegnate in data odierna dall’Assessore Cristina Bellingeri, che ringrazio per l’attività svolta in questi mesi e per il tempo e le energie profuse al servizio della Città di Savona. Fino al raggiungimento del nuovo assetto della composizione e delle deleghe interne alla Giunta Comunale, ho deciso di assumere ad interim le deleghe a Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, settori essenziali per la comunità e il territorio che richiedono risposte immediate”, dichiara il Sindaco Ilaria Caprioglio.

“Ho incontrato personalmente, nelle settimane scorse, associazioni di categoria, volontari, Caritas, Terzo Settore, le molteplici realtà che fanno parte della galassia del sociale savonese, che hanno rivolto alla nostra Amministrazione, a dimostrazione del loro notevole senso di responsabilità, la richiesta di conoscere quale progetto si vuole proporre in campo sociale per la Città di Savona: a tal proposito, ritengo che per dare queste risposte importanti e improcrastinabili, non esista occasione migliore del primo bilancio varato dalla attuale Giunta. Un bilancio che, seppure ridotto nelle risorse finanziarie e fortemente condizionato dalla pesante eredità, è ricco di buoni propositi e progetti che presenteremo in sede di Consiglio Comunale”, prosegue il Sindaco.

“A causa della situazione economica ormai nota a tutti, questi sono tempi di straordinaria difficoltà per l’ente comunale, pertanto sono necessari sforzi, impegni ed energie altrettanto straordinari da parte degli amministratori. È un imperativo che seguo fin dal primo giorno e che ho richiesto anche ai componenti dell’Amministrazione Comunale: gli elettori ci hanno richiesto una squadra che sia capace di stare al passo con le sfide importanti, alcune epocali, che abbiamo di fronte. Il mio unico interesse, l’ho ribadito ancora qualche giorno fa, non è pensare agli equilibrismi e alle liturgie della politica, ma dare risposte ai Savonesi e migliorare la nostra Città. Siamo consapevoli delle esigenze dei cittadini e delle loro richieste legittime. Abbiamo un mandato elettorale da rispettare e affronteremo con responsabilità, come fatto finora”, conclude Ilaria Caprioglio, Sindaco di Savona.