Domenica si inaugura il Carnevalöa 2017

Domenica 29 gennaio, a Loano, prenderà il via il programma di iniziative della 26^ edizione del CarnevaLöa, organizzato dall’Associazione Vecchia Loano con il contributo dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

Il carnevale loanese proporrà un articolato programma di eventi: cortei di maschere, sfilate di carri allegorici e feste in piazza per i bambini.

Ad inaugurare il Carnevalöa 2017 sarà la cerimonia di consegna delle chiavi della città alle tre maschere loanesi: Puè Pepin Re del Carnevale, U Beciancin maschera ufficiale del CarnevaLöa e Capitan Fracassa, maschera della commedia dell’arte.
Dopo la consegna delle chiavi si svolgerà la Gran Sfilata delle Maschere per le vie cittadine (lungomare e centro storico) a cui prenderanno parte numerose delegazioni carnevalesche proveniente da Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Lazio e Toscana.
Il ritrovo e la partenza della sfilata saranno in Piazza Italia, a partire dalle ore 15.00.
Alla cerimonia della consegna delle chiavi saranno presenti oltre al Sindaco di Loano, Luigi Pignocca, il presidente della Consulta Ligure delle associazioni per la cultura, le arti, le tradizioni e la difesa dell’ambiente Franco Salvadori e il presidente del Comitato Nazionale delle Maschere Maurizio Trapelli negli abiti della maschera tradizionale di Parma  “Dsèvod”.
Nel corso della manifestazione saranno ufficializzate le nuove maschere liguri che entreranno a far parte del Comitato Nazionale delle Maschere e del Registro Nazionale Maschere Italiane alla presenza del referente per la Liguria del Comitato Santino Puleo, presidente dell’Associazione Vecchia Loano.

Alla sfilata parteciperanno le maschere nazionali: Arlecchino Bergamasco (Bergamo), l’Italia (Cento), Re Biscottino e Regina Cunetta (Novara), Dsèvod (Parma), Nobili Veneziani (Venezia), Bicciolano e la Bela Main (Vercelli), Capitan Fracassa (Loano), Marie Antoinette e la sua Corte (Versailles – Francia).

Dal Piemonte giungeranno: Abbà, Abbaina, Madama Talea, Monsieur Taja Branc (Alpignano, Borgo Talle), Balà in riva au ma (Alba – Fondazione Ferrero), Barberina e Spumantino, Gigin Falamoca (Asti), Malanteis e Malinteisa (Beinasco), Il lavandè e la lavandera (Bertolla), La Bela Giardinera (Borgaretto), Cusotera e gran Giardiniere (Brandizzo), Buscaja e la Bela Antilia (Busca), Madama Tumatica, Monsù Sparu (Cambiano), Casadur e la Butunera, Marghè e la Marghera (Candiolo), Re Peperone e la Bela Puvronera (Carmagnola), I marchesi Paleologi (Chivasso), L’Abbà e la Bela Tolera (Chivasso), Gironi e Girometta (Cuneo), Contessa di Bardassano (Gassino), Il Vassallo e la Vassalla (Germagnano), Parin e Marina (Giaveno), Lunetta (Moncalieri), Pirin e Main (Oleggio), Dame e Cavalieri (Orbassano), I conti di Orio (Orio Canavese), La Bela Ceresera e Monsù Grafion (Pecetto Torinese), Monatè e la Bela Tegola (Piscina), Masca Munda e Diau Russ (Reano), Fra Fiusch, Contessina Violetta e Nobili del Castello (Revigliasco), Ciaferlin e La Bela Castellana (Saluzzo), ll Ciatarin (Santena), Stato Maggiore (Santhià), Bastian Cuntrari, Bela Lidia e Corte Reale dei Savoia (Sciolze), Il Governatore della Cittadella, la Cittadina e la Libertà (Torino Borgo Po), Gruppo storico Conti Vagnone e loro Corte (Trofarello), Buscatè e la Buscatera (Valgioie), Angiulina Panicia e Mariu Caudrò (Varallo Sesia).

La Liguria sarà rappresentata dalle maschere: Rebellu e Rebellunna (Chiavari), Muminin a Pescea e Meneghin u Treggia e u Scavena (Varazze), Re Baxeicò (Celle), Re Chinotto e Corte (Savona), Cicciulin e Corte (Savona), Nuvarin der Castè e la Castellana (Cairo Montenotte), Re Carciofo, Principessa Zucchina Trombetta e Baronetto Asparago Violetto (Albenga), U Liviu e la Tina (Arnasco), Segu u Pescavu e il Corsaro Nero (Ventimiglia), Prova d’Orchestra (Albissola), U Beciancin e Puè Pepin (Loano).

L’edizione 2017 del Carnevalöa proseguirà con due pomeriggi dedicati ai bambini: dalle ore 15.00, il 18 febbraio, in piazza Italia con musica, animazione e dolci di carnevale e il 25 febbraio in piazza Massena con la tradizionale pentolaccia.

I 13 carri realizzati dagli artigiani del carnevale sfileranno su corso Roma (lungomare) il 26 febbraio e il 5 marzo, accompagnati dalle bande musicali, dalle majorettes e dai gruppi in maschera a piedi.
Domenica 26 febbraio nell’ambito della sfilata si svolgerà il Palio dei Borghi, competizione carnevalesca che vedrà coinvolti i carri in rappresentanza dei borghi di Loano. Il 5 marzo la kermesse di carnevale si chiuderà con il Palio dei Comuni, che metterà a confronto i carri dei Comuni rivieraschi e dell’entroterra che hanno aderito alla manifestazione.