“The Girl Who Saved My Life”: anteprima ligure al Nuovofilmstudio di Savona

“Mondovisioni – I documentari di Internazionale”: giovedì 26 gennaio al Nuovofilmstudio di Savona proiezione del documentario “The Girl Who Saved My Life” del regista curdo iracheno Hogir Hirori.

Nell’agosto del 2014 il regista Hogir Hirori lascia la moglie incinta in Svezia per tornare nella sua terra natale, il Kurdistan iracheno, a documentare il destino di un milione e mezzo di profughi in fuga dal gruppo Stato islamico. Attraverso le persone che incontra Hogir rivive la sua esperienza di rifugiato. L’incontro con la piccola Souad gli servirà per orientarsi nel caos della guerra, muovendosi lungo i confini del territorio occupato dall’Is ed entrando per primo in quelli liberati dalle forze curde.

Ospite della serata in collegamento via Skype dalla Svezia il regista, Hogir Hirori.

La quarta edizione savonese della rassegna “Mondovisioni” è a cura dell’Associazione musico-culturale Balla Coi Cinghiali e dal Comitato No Profit Find The Cure. Le proiezioni al Nuovofilmstudio continueranno il 2 febbraio con “Tickling Giants”, che racconta la storia di Bassem Youssef, cardiochirurgo diventato una star della tv egiziana, che grazie alla comicità e alla sua libertà di parola mostra la potenza della satira nel parlare a nome della popolazione contro un governo repressivo; il ducu-film in programma il 9 febbraio, “Town On a Wire”, condurrà gli spettatori nella città israeliana di Lod e nelle complicate relazioni tra ebrei e palestinesi. La rassegna si concluderà il 16 febbraio con “Future Baby”, un viaggio intorno al mondo e nel futuro della riproduzione umana, tra pazienti e ricercatori, donatori e gestazioni per altri, cliniche e laboratori.

Tutte le proiezioni saranno in lingua originale con sottotitoli in italiano e inizieranno alle ore 20.45. Ingresso con donazione minima di 4 Euro.