Zone Brune: social-nazionalismi e crisi della democrazia

Mercoledì 18 gennaio, a Loano, prenderà il via l’iniziativa “Zone Brune – social-nazionalismi e crisi della democrazia”, organizzato dall’A.N.P.I di Loano in collaborazione con l’Associazione Stella del Carmo, con il patrocinio del Comune di Loano.

Il ciclo di seminari di carattere storico e politico, che si svolgerà alle ore 21,00 nella Civica Biblioteca, si articolerà in quattro incontri-dibattito con due relatori, i professori Luigi Vassallo e Giovanni Zanelli, che introdurranno i temi delle serate e modereranno gli interventi dei partecipanti.

“L’obiettivo dell’iniziativa – spiegano gli organizzatori – è stimolare la formazione di una coscienza critica attraverso la discussione partecipata. Il tema delle serate sarà il social-nazionalismo, ossia quella tendenza politica ad associare l’esaltazione della nazione con la questione sociale. Questa strategia è storicamente appartenuta ai nazi – fascismi e si rinnova nella trama del discorso degli odierni populismi. Si tenterà di dimostrare che il ciclico ripresentarsi del social-nazionalismo sia sintomo della crisi della democrazia, allora come oggi. Attraverso la riflessione sul passato, con particolare attenzione ai primi decenni del ‘900, si tenterà di definire una categoria storico – politica per la comprensione del presente. Il seminario affronterà le questioni dell’identità nazionale, della partecipazione democratica, della guerra come strumento di propaganda politica, del populismo nelle sue diverse declinazioni. Numerosi e ricchi saranno gli spunti da cui partire per costruire insieme un percorso di formazione e di presa di coscienza”.

Nel primo incontro il prof. Giovanni Zanelli introdurrà il ciclo dei seminari definendo la categoria del social-nazionalismo a partire dalle sue origine storiche e dal suo richiamo all’identità di popolo e nazione e il prof. Vassallo porrà in evidenza il nesso esistente tra l’affermazione del social-nazionalismo e la crisi della partecipazione nelle democrazie di allora e di oggi.